Camere di commercio, Tar sospende i commissari a Catania e in 5 città

487

Interessate anche Ragusa, Siracusa, Agrigento, Caltanissetta e Trapani. Confcommercio: “Vicenda kafkiana”

PALERMO – Il Tar di Palermo ha accordato la sospensiva al nuovo decreto del Ministero dello Sviluppo economico che, lo scorso 30 marzo, aveva nominato, per la seconda volta, i commissari per le Camere di commercio di Catania e per l’ente camerale unico che comprende le province di Ragusa, Siracusa, Agrigento, Caltanissetta e Trapani.

Confcommercio Sicilia parla di una “vicenda sempre più kafkiana” “Una scelta – dice l’organizzazione – che, di fatto, consente di uniformare l’esito dei ricorsi alla sentenza attesa per il 12 maggio. Quindi, il provvedimento Mise del 30 marzo perde nuovamente efficacia”.

“Un risultato che, naturalmente – dicono da Confcommercio Sicilia – è il frutto dei ricorsi che hanno per matrice i componenti della nostra organizzazione di categoria. Un dato, però, sembra inappellabile, in attesa delle ulteriori decisioni di merito. E cioè che quest’ulteriore sospensiva va letta come una lezione severa nei confronti di quella politica arrogante e per nulla sensibile dedita ad altro più che al bene comune, sicuramente non interessata ad ascoltare la viva voce delle imprese e delle organizzazioni che le rappresentano. Al di là di come andrà, sembra evidente che i ricorsi erano una cosa che andava fatta, segnale chiarissimo di lotta democratica, buonsenso e lungimiranza sociale, imprenditoriale e territoriale”.

Il commissariamento in via di formalizzazione da ieri, dopo il provvedimento Mise, è di fatto sospeso dopo questa ulteriore decisione del Tar che reinsedia i componenti camerali sino a quando, il 12 maggio, andrà a sentenza, dice Confcommercio.

Fonte livesicilia

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePall. Trapani, nasce il progetto dell’”Arena Granata”
Articolo successivoMontante: inchiesta bis; 13 rinvii a giudizio anche Crocetta