Compensi all’ospedale: Borsellino, Razza e Gucciardi condannati

2059

Corte dei conti, assessori e dirigenti della Sanità dovranno risarcire la Regione

La sezione giurisdizionale della Corte dei conti ha condannato gli ex assessori della Regione Siciliana, Lucia Borsellino, Baldassare Gucciardi e l’attuale assessore Ruggero Razza, e i dirigenti generali Salvatore Sammartano e Mario La Rocca, “per il danno sugli esborsi ed oneri pagati dalla Regione Siciliana per i compensi dei componenti del consiglio di amministrazione della Fondazione Istituto Giglio di Cefalù nel periodo 2015-2020, senza una normativa, statale o regionale, che legittimasse l’istituzione dello stesso consiglio di amministrazione”.

Accolta la ricostruzione del pubblico ministero

La sezione ha sostanzialmente accolto la ricostruzione del pubblico ministero, Marco Cavallaro, che si è avvalso delle indagini delegate al nucleo di polizia economico finanziaria di Palermo, riducendo l’importo del danno contestato da 545.146 euro a complessivi a 381.602 così ripartiti: Baldassare Gucciardi 68.100 euro, Lucia Borsellino 107.505 Ruggero Razza 59.416 euro, Salvatore Sammartano 107.505 e Mario La Rocca 39.075 euro.

Fonte livesicilia.it

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteFingeva di vaccinare contro Covid, scoperte decine di casi
Articolo successivoA Palermo il verdetto: l’Italia del calcio fuori dai prossimi mondiali