Castellammare, si cercano ispettori ambientali volontari: bando di selezione

1546

Al via il bando per i volontari che controlleranno il conferimento dei rifiuti collaborando con la polizia municipale. Il servizio è volontario e non retribuito, non è previsto alcun rimborso

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Per l’attività, non retribuita e senza rimborso spese, occorrerà seguire apposito corso di formazione. Dopo un esame l’inserimento nella graduatoria di merito.    Domande entro il 5 aprile al protocollo, tramite raccomandata o pec. Pubblicato il bando per la selezione di ispettori ambientali volontari: è una figura prevista dal regolamento approvato a dicembre con delibera del consiglio comunale.

L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Nicolò Rizzo formerà adesso la figura volontaria “che ha lo scopo di prevenire comportamenti irrispettosi del vivere civile che possano arrecare danno all’ambiente, all’immagine e al decoro della città informando i cittadini sul corretto conferimento e smaltimento dei rifiuti”.

Immagine d’archivio

L’ispettore ambientale vigila, controlla e segnala alla polizia municipale, in coordinamento con la stessa, violazioni in materia ambientale come da bando pubblicato dalla polizia municipale guidata dal comandante Osvaldo Busi.

Il servizio è volontario e non retribuito, non è previsto alcun rimborso e non costituisce rapporto di lavoro con il Comune come si legge nell’avviso di selezione: gli interessati, entro le ore 12 del 5 aprile 2022, possono presentare domanda in carta libera seguendo lo schema allegato al bando pubblicato all’albo pretorio del sito internet comunale all’indirizzo www.comune.castellammare.tp.it.

Allegando documento di riconoscimento, la domanda può essere presentata consegnandola al protocollo del Comune di corso B. Mattarella n. 24, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12, oppure spedite con raccomandata allo stesso indirizzo indicando sulla busta “Istanza per corso di ispettore ambientale comunale volontario”; possibile anche l’invio a mezzo pec all’indirizzo comune.castellammare.tp@pec.it

Gli interessati dovranno partecipare ad un corso di formazione, superare un esame con un’apposita commissione ed essere inseriti nella graduatoria di merito.

Per partecipare occorre avere un’età compresa tra i 18 ed i 65 anni, possedere il titolo di scuola media superiore, non aver subito condanne penali, possedere l’idoneità fisica, non essere dipendente di società di gestione e trattamento rifiuti pubbliche o private e conoscere il territorio di Castellammare del Golfo.

Per informazioni e chiarimenti è possibile contattare il comando di polizia municipale al numero telefonico 092431221, il martedì e giovedì dalle ore 10 alle 12 o tramite email all’indirizzo michele.ingoglia@comune.castellammare.tp.it.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCaro carburante: sempre più interventi dei Carabinieri per il furto del combustibile dai mezzi
Articolo successivoMazara del Vallo. Gravi maltrattamenti nei confronti della madre