Servizio straordinario di controllo del territorio dei Carabinieri 4 arresti per detenzione illecita di arma clandestina e di sostanze stupefacenti

1536

È di 4 persone arrestate, con il sequestro di un’arma clandestina, di oltre 100 g di sostanze stupefacenti e di circa 500 euro, il bilancio di un servizio straordinario di controllo del territorio eseguito nel quartiere ZEN dai Carabinieri a Palermo lo scorso fine settimana.

I militari della locale Stazione Carabinieri e del Nucleo Radiomobile sono stati impegnati in una serie di servizi preventivi finalizzati al contrasto del fenomeno dello spaccio di stupefacenti e al controllo del territorio.

Nel corso delle attività un ventenne è stato arrestato dai militari della Stazione San Filippo Neri poiché, all’interno della propria abitazione, avrebbe nascosto una pistola Beretta cal. 9×21 con matricola abrasa, 60 dosi circa di cocainahashish e marijuana e 500 euro ritenuti presunto provento dell’illecita attività di spaccio.

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile, impegnati a cinturare l’area con una serie di posti di controllo, hanno bloccato tre giovani che sono stati sorpresi in possesso di oltre 50 gr. complessivi di sostanze stupefacenti, nascosti all’interno dell’utilitaria su cui viaggiavano. Per tale motivo sono stati tratti in arresto in flagranza per detenzione ai fini di spaccio.

L’arma da fuoco verrà inviata al RIS dei Carabinieri di Messina per le analisi balistico-dattiloscopiche e per verificare se sia stata impiegata per la commissione di altri delitti. La droga sequestrata verrà analizzata dal Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale Carabinieri di Palermo.

Nel corso delle attività di controllo su strada sono state identificate 106 persone, sottoposti a controllo 71 automezzi ed elevate varie sanzioni per violazioni al codice della strada (per un importo totale di 400 euro circa).

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRintracciato e bloccato su una motonave dalla Squadra Mobile di Trapani pusher di Torre del Greco
Articolo successivoNasce il coordinamento”Marsala per la Pace”