Ospedale di Alcamo. Orlando: “pioggia di soldi, anziché migliorare e potenziare, forse ci sarà il rischio di ulteriore ridimensionamento”

2936

“Con la presente lo scrivente consigliere comunale FRANCESCO ORLANDO interroga la S.V., primo responsabile della sanità nel territorio comunale”, inizia così un’interrogazione firmata dal Consigliere Comunale franco orlando in merito alla situazione dell’Ospedale di Alcamo, questa al fine di “sapere:

  1. Se è a conoscenza di eventuali provvedimenti che interessano l’ospedale di Alcamo, visto è considerato che l’assessore regionale alla sanità, ha presentato una bozza del piano di spesa dei 797 milioni che lo stato farà piovere in Sicilia, per rivoluzionare la sanità pubblica.

A parere dello scrivente, questa pioggia di soldi, anziché migliorare e potenziare il nostro nosocomio, forse ci sarà il rischio che il nostro ospedale verrà ulteriormente ridimensionato ( casa di comunità).

  1. Se è stato mantenuto l’impegno di potenziare il personale di cardiologia di urologia e pronto soccorso. In considerazione del fatto che al pronto soccorso a tutt’oggi ci sono 4 medici di ruolo, di cui uno con limitazione e che dal 1° aprile c.a. i medici diventeranno due.

Considerato che il sottoscritto insieme al consigliere Caldarella ha inviato una lettera il 31/01/2022 al sign SINDACO dove facevano notare, il disaggio e la carenza del personale al pronto soccorso.

  1. Quali iniziative ha preso o intende intraprendere per scongiurare che il nostro ospedale venga privato di un vitale ed importantissimo servizio sanitario, quale è il pronto soccorso, che a mio parere dello scrivente il perdurare di questo disaggio metterà in pericolo la sopravvivenza di tutta la struttura ospedaliera, impoverirà l’assistenza sanitaria agli alcamesi a tutti del comprensorio sanitario (Alcamo, Castellammare del Golfo, Calatafimi).
  1. Se intende rapportarsi con i sindaci del comprensorio e la deputazione regionale e nazionale del territorio, per concordare iniziative concrete e appropriate per assicurare una civile assistenza sanitaria ai cittadini, con priorità assoluta alla giusta funzionalità degli ospedali.

Si richiede risposta scritta”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteConcluso secondo appuntamento “Visita all’interno della R.N.O. delle Saline Trapani e Paceco”
Articolo successivoLa Th Alcamo è la Regina della Coppa Sicilia di Pallamano