L’Assessore Lombardo si dimette da Consigliere Comunale

1732

Si è dimesso oggi dalla carica di Consigliere comunale, Vito Lombardo eletto, alle scorse elezioni del mese di ottobre 2021, nella lista del Movimento Cinque Stelle.

Vito Lombardo che, fin da subito, è entrato a far parte della Giunta Surdi mantiene le deleghe assessoriali al Servizio Idrico Integrato, Polizia Cimiteriale e Cura dei Cimiteri Comunali. Così in un comunicato del Comune di Alcamo.

L’assessore Lombardo spiega le motivazioni della sua scelta politica.

Al Presidente del consiglio Comunale di Alcamo

 Ai Consiglieri del Comune di Alcamo

Con la presente rassegno, con effetto immediato, le dimissioni dalla carica di Consigliere comunale.

La decisione di dimettermi dalla carica di Consigliere comunale scaturisce dalla esigenza di potermi dedicare completamente al ruolo di Assessore per le numerose sfide che quotidianamente siamo chiamati ad affrontare come Amministrazione. Voglio ringraziare gli elettori che hanno posto in me la loro fiducia per essere rappresentati in Consiglio Comunale e assicuro loro che il mio impegno nel rappresentarli sarà immutato, espletando con grande senso di responsabilità il mio ruolo di Assessore per l’intera comunità.

Voglio ringraziare il mio gruppo politico il Movimento 5 Stelle che mi ha dato la possibilità di rivestire la carica di consigliere comunale. Infine rivolgo un sincero augurio di buon lavoro a chi prenderà il mio posto in Consiglio Comunale, nonché a tutti i colleghi consiglieri in carica e a tutti i componenti della Seconda Commissione consiliare.

Continuerò a svolgere il ruolo di Assessore con maggiore impegno e determinazione, per realizzare i progetti e gli obiettivi del programma elettorale dell’Amministrazione Surdi che ha come fine quello di garantire migliori ed ulteriori servizi agli alcamesi.

L’occasione è gradita per porgere Cordiali Saluti.

Alcamo, 18/02/2022

Vito Lombardo

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteDa Malta importava denaro nascondendolo nella ruota di scorta
Articolo successivoAbusi sulla nipotina