Coppa Sicilia, Finale Four a Palermo, Th Alcamo chiamata al grande Risultato

572

Coppa Sicilia Serimat che irrompe  prepotentemente nella stagione della Pallamano Sabato 19 Febbraio, con il campionato di Serie B che cede il passo alla prestigiosa manifestazione arrivata alla 5a edizione organizzata dal comitato regionale della Federpallamano del presidente Sandro Pagaria nel fine settimana in cui è fermo anche il campionato di serie A2.

Manifestazione che doveva svolgersi lo scorso 9 Gennaio, poi rinviata a causa dell’emergenza Covid nel post vacanze natalizie.
Th Alcamo, Aretusa, Cus Palermo e Giovinetto Petrosino.
Si Gioca al Pala Cus di Palermo, Th Alcamo che affronterà praticamente l’attuale squadra del Giovinetto che sta disputando il campionato di A2, tranne alcuni elementi Over 20, che non sono schierabili in Serie B, Rallo tecnico del Giovinetto avrà a disposizione la migliore formazione da mettere in campo.
Per la Th Alcamo un ottimo test, sicuramente un avversario da non sottovalutare, impensabile pensare ad un Turn Over in vista di una eventuale finale.
Quindi partita da non sottovalutare per la formazione di Benedetto Randes.
Th Alcamo – Giovinetto Petrosino si gioca alle ore 10.00.
Partita che sarà visibile sulla pagina Facebook del comitato regionale Figh Sicilia.
Stesso discorso anche per Cus Palermo – Aretusa, con la formazione di casa che potrà schierare tutti gli Under 20 che solitamente giocano in A2, con le due semifinali che certamente non mancheranno di offrire spettacolo agli appassionati della  Pallamano.
Cus Palermo – Aretusa si giocherà alle ore 12.00.
Al pomeriggio le finali, terzo e quarto posto alle 16.30, Finale per il primo posto alle ore 18.30, che verrà trasmessa in diretta televisiva sul Tele Tris, Canale 172 per tutta la Sicilia e sempre sulla pagina Facebook del comitato regionale Sicilia della Figh come tutti gli altri incontri della manifestazione.
Comunicato
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePonte San Bartolomeo, Cna Trapani sollecita intervento immediato della Regione. “Importante ripristinarlo anche per chi lavora con il turismo”
Articolo successivoCovid: in Sicilia 5.286 i nuovi positivi, 36 i morti