Valderice. “Allarmante, curioso e preoccupante il contenuto del comunicato stampa del Movimento VIA del Sen. Papania”

1403

“Allarmante, curioso e preoccupante il contenuto del comunicato stampa del Movimento VIA del Sen. Papania, federato con la Lega di Salvini e rappresentato a Valderice dalla Sig.ra Valeria Cordaro e dal componente del direttivo provinciale Camillo Iovino”. Così inizia un comunicato del PD di Vanderice, e continua:

Allarmante, perché nel volere interpretare la funzione di “effetto camomilla” sulla scriteriata scelta di collocare, all’interno di una tensostruttura, le Muciare in Piazza Tonnara ci si arroga il diritto di essere in grado di rappresentare il pensiero dei tanti valdericini abitanti di Bonagia con la pretesa che la loro condivisione, in rappresentanza di quel territorio, basta e avanza.

Curioso, perché un Sindaco e una Amministrazione comunale pensano che gli incontri con i rappresentanti del Movimento VIA, siano così tanto esaustivi da potere, di conseguenza, effettuare e consegnare scelte importanti per le realtà di Bonagia – Sant’Andrea e di Valderice nel suo insieme. Un esempio interessante di partecipazione e di condivisione, davvero aperto a tutte le voci! Una sola!

Preoccupante, perché il confronto democratico, per Stabile e la sua Giunta, passa e ripassa solo da una stretta VIA: gli adepti e i tifosi. Il resto conta poco o niente.

L’abbandono dell’aula, durante i lavori del Consiglio comunale svoltosi due sere fa, da parte del Consigliere Iovino in aperto dissenso con il Sindaco, accusato dallo stesso di essere un bugiardo, e la sua maggioranza. Sono l’ennesima dimostrazione dell’inadeguatezza e del marasma politico che sempre piu caratterizza l’esperienza dell’attuale governo locale.

Non parliamo poi della microscopica importanza che Stabile e la sua Giunta continuano a prestare alla trasparenza dell’azione amministrativa considerata ormai solo un fastidio.

Dopo piu di tre anni e mezzo questo e lo stato di fatto: – il cosiddetto progetto per la realizzazione del Porticciolo turistico di Bonagia resta avvolto in un fitto mistero che, come asserito dal Sindaco Stabile, coinvolge anche l’Assessore al Territorio e all’Ambiente Salvatore

Cordaro in grado di garantire che “entro 60 giorni si concluderà l’’iter di procedura VAS”. Poi ci penserà il Ministero competente. Manca solo la data di inizio lavori, che speriamo sia a breve termine. Bene, ma e possibile sapere chi ha redatto il nuovo progetto o se si tratta del vecchio progetto, bocciato a Roma e a Palermo, modificato? E nel caso si tratti del vecchio progetto perché aspettare tre anni e mezzo per inviarlo all’Assessorato regionale competente per la valutazione di incidenza preventiva?

Il depuratore di C/da Anna Maria, lavori – iniziati nei primi mesi del 2018 – e finanziamento ereditati dalla precedente Giunta Spezia, aspetta ancora lo zavorramento della condotta sottomarina, l’autorizzazione allo scarico e l’attivazione delle fognature esistenti.

Il progetto per il completamento delle rete fognaria di Sant’Andrea e Bonagia, finanziamento ereditato dalla precedente Giunta Spezia di 1,7 milioni di euro inserito nel Patto per il Sud del 2017/18, e ancora in alto mare.
Il Piano Urbanistico Generale (PUG) non e dato sapere dove andra a parare e quali potranno essere le refluenze positive per Valderice.
Il Piano di Utilizzo del Demanio Marittimo (PDUM) giace ancora nei meandri del Comune dopo che la Regione ha terminato la prevalutazione.
Le imminenti scadenze, dei bandi relativi alle ingenti risorse messe a disposizione dal Piano
Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), riguardanti l’ammodernamento delle strutture
scolastiche, non vengono nemmeno prese in considerazione per manifesta incapacita
amministrativa.
Chissà se questa volta, il PD si nutre di fiducia, il Sindaco e la sua Giunta, si degneranno di
rispondere alle importanti questioni poste o ancora una volta preferiranno tacere per poi
svelare, quelli che non sono altro che i segreti di Pulcinella, ai soli fedelissimi.
Dopo piu di tre anni e mezzo, i valdericini aspettano ancora risposte e fatti concreti.
La sola politica degli annunci, associata a scelte sbagliate come la collocazione delle Muciare in Piazza Tonnara, rischia di produrre solo danni per il paese.
Il PD, nonostante tutto, ribadisce la propria disponibilita a spendersi per Valderice e per i
valdericini con la buona politica del fare per il bene comune.