Sequestri per 8 mln in operazione polizia Perugia-Crotone

410

A soggetti “riferimento” famiglie ‘ndrangheta ionico-catanzarese

Questura di Perugia

PERUGIA. La polizia di Stato di Perugia e Crotone sta eseguendo il sequestro di beni, assetti societari e rapporti finanziari, per un valore complessivo di 8 milioni di euro ai sensi della normativa antimafia, disposto su proposta formulate dal procuratore della Repubblica di Catanzaro congiuntamente ai questori delle due provincie.

Sono ritenuti riconducibili agli eredi di quelli che vengono ritenuti un esponente di vertice della cosca “Trapasso” di San Leonardo di Cutro e a un imprenditore calabrese, entrambi considerati elementi di riferimento nel territorio umbro per gli affiliati alla consorteria mafiosa e a diverse altre famiglie di ‘ndrangheta dell’area ionico – catanzarese.

L’operazione – spiega la polizia – nasce nel quadro della strategia di contrasto all’accumulazione dei patrimoni illeciti da parte delle consorterie mafiose intrapresa dalla Direzione centrale anticrimine della Polizia di Stato. (ANSA).

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Unni viri e unni sviri”, una missiva che proviene dalla…strada
Articolo successivoIl giorno di Mattarella, prima giura poi il discorso