D’Aguanno: “Richiesta, con carattere di urgenza, risoluzione problematica mensa scolastica

32368

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. “Con la presente richiesta – con carattere di urgenza – il sottoscritto Consigliere comunale Giovanni D’Aguanno, pone all’attenzione dell’Amministrazione comunale la delicata ed importante questione che riguarda il servizio di refezione scolastica”, così si legge in una nota del Consigliere Comunale D’Aguanno, che invita “l’Amministrazione comunale a mettere in atto tutte le proprie competenze e capacità gestionali per garantire il tempo pieno (con mensa scolastica) agli alunni che ne vorranno usufruire per le future prossime iscrizioni alla primaria che ricordo scadranno il 28 gennaio”.

Prima di tutto ciò lo stesso Consigliere premette che:

  • Non è passato inosservato l’articolo pubblicato il 24 gennaio c.a. sul quotidiano Alqamah dal titolo “STOP al tempo pieno alla scuola primaria di Castellammare del Golfo”;

  • Questa notizia ha creato tra i concittadini tanto scalpore quanta amarezza perché ai nostri piccoli, a causa di scelte politiche/amministrative, non verrà fornito il servizio di mensa scolastica per gli iscritti alla scuola primaria per l’anno scolastico 2022/2023;

  • Ad oggi, a Castellammare del Golfo, il Plesso Francesco Crispi è l’unico ad espletare il servizio di mensa scolastica rivolto anche agli alunni della scuola primaria;

  • Lo scorso marzo l’Amministrazione comunale aveva comunicato ai dirigenti scolastici che avrebbero garantito per questo anno scolastico 120 pasti ad istituto scolastico, quindi per un totale di 240 pranzi rivolti agli alunni;

  • L’istituto Comprensivo “Pitrè – Manzoni” attualmente fornisce 109 pasti agli alunni dei 120 messi a disposizione dall’Amministrazione comunale;

  • Il problema in questione, in base ai numeri da voi garantiti per la mensa scolastica, riguarderebbero ulteriori 10 pasti circa giornalieri da destinare all’istituto comprensivo “Pitrè – Manzoni” per il plesso “F. Crispi”.