Da domani anche il comune di Alcamo in zona arancione

2462

Il Presidente della Regione Sicilia Musumeci ha firmato ieri la Circolare n° 3 con la quale, a partire da domani 15 e fino al 26 gennaio, sarà in vigore la zona arancione in tanti altri comuni siciliani fra cui anche Alcamo.

Dichiara il Sindaco Domenico Surdi “le restrizioni della zona Arancione per i comuni siciliani sono le medesime che si applicano nel resto d’Italia, secondo la normativa vigente, e riguardano in particolare i non vaccinati; mentre per quanto riguarda la scuola continueremo a monitorare costantemente la situazione, restando in stretto contatto con l’Asp”.

Nel dettaglio per chi non ha il green pass, gli spostamenti con mezzo proprio verso altri comuni della stessa Regione o verso altre Regione sono consentiti solo per lavoro, necessità, salute o per servizi che non siano disponibili nel proprio comune (è necessaria l’autocertificazione). Restano consentiti gli spostamenti dai comuni con un massimo di 5.000 abitanti verso altri comuni entro i 30 km, tranne che verso il capoluogo di provincia.

È vietato l’accesso ai negozi presenti nei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi (tranne alimentari, edicole, librerie, farmacie, tabacchi).

A chi ha il green pass base, che si ottiene con tampone negativo, è vietato l’accesso ai negozi presenti nei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi (eccetto alimentari, edicole, librerie, farmacie, tabacchi), l’effettuazione di corsi di formazione in presenza e la pratica di sport di contatto all’aperto.

Chi possiede il green pass base e quello rafforzato, invece, può muoversi liberamente all’interno e fuori dalla Regione.

DI SEGUITO ATTIVITA’ CONSENTITE

SUPERMERCATI, NEGOZI ALIMENTARI E BENI DI PRIMA NECESSITÀ

Aperti. Non occorre il green pass.

ACCESSO AGLI UFFICI PUBBLICI PER USUFRUIRE DI SERVIZI

Sempre consentito.

PARRUCCHIERI, CENTRI ESTETICI

Obbligatorio il green pass base.

CENTRI COMMERCIALI E NEGOZI DI BENI NON ESSENZIALI

L’accesso ai centri commerciali non è consentito senza green pass. Nei giorni festivi può accedere solo chi ha il super Green Pass.

RISTORANTI, BAR E ALBERGHI

Obbligo di green pass rafforzato per il servizio di ristorazione, all’aperto e al chiuso, per chi alloggia nelle strutture alberghiere e per gli esterni.

ATTIVITA’ ED EVENTI CULTURALI

Solo a chi ha il super green pass è consentito l’accesso nei cinema, teatri, concerti, musei, mostre.

DISCOTECHE E SALE DA BALLO

Chiuse fino al 31 gennaio 2022

PISCINE E PALESTRE

Attività sportiva possibile all’aperto ma per palestre, piscine e spogliatoi serve il green pass rafforzato.

STADI ED EVENTI SPORTIVI

L’accesso agli eventi e alle competizioni sportive in stadi e palazzetti è limitato a chi ha il super green pass.

STRUTTURE SANITARIE E SOCIO-SANITARIE

In zona arancione si può entrare solo con tampone negativo o terza dose.

LAVORO

Green pass “base” (con vaccino o tampone) obbligatorio per accedere ai luoghi di lavoro.

MATRIMONI

Solo chi è in possesso della certificazione verde rafforzata potrà partecipare ai matrimoni in cerimonie civili o religiose.

CENTRI BENESSERE E PARCHI DIVERTIMENTO

Nei centri benessere accesso con green pass, se non si va per motivi di salute. Nei parchi tematici e di divertimento accesso solo con super green pass.

CENTRI CULTURALI, SOCIALI E RICREATIVI.

L’accesso nei centri culturali, sociali e ricreativi, al chiuso o all’aperto, possibile solo con il certificato rafforzato, così come l’accesso a sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò.

CONCORSI PUBBLICI.

Per partecipare a prove di concorso pubblico in presenza in zona arancione, è necessario avere almeno la certificazione base, ottenibile con tampone.

MASCHERINE

In zona arancione la mascherina è obbligatoria all’aperto e al chiuso.

tabella_attivita_consentite

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTrapani. Evade mentre si trova ai domiciliari: i carabinieri rintracciano e arrestano un 20enne
Articolo successivoCovid: in Sicilia 11.354 i nuovi positivi, 26 i morti