Il sindaco Forgione chiede il posticipo dell’apertura in presenza delle scuole di Favignana e Marettimo

421

Il sindaco Forgione chiede al presidente della Regione Siciliana Musumeci e al Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Trapani il posticipo dell’apertura in presenza delle scuole di Favignana e Marettimo

Il sindaco Francesco Forgione ha inviato una nota al presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e al Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Trapani per chiedere il posticipo dell’apertura in presenza delle scuole di Favignana e Marettimo.

«Nel Comune di Favignana – Isole Egadi, ormai da settimane, il numero di contagi da Covid 19 è stabilmente superiore a 100 con una popolazione residente reale di gran lunga inferiore alle 2000 persone – scrive il primo cittadino – Il bollettino di oggi segnala 117 contagi, che potrebbero crescere nelle prossime ore in attesa degli esiti degli ulteriori tamponi effettuati. Pur considerando le decisioni assunte dal Governo nazionale, in questa situazione, tenuto conto delle peculiarità relative alla nostra insularità, l’apertura delle scuole rappresenta un ulteriore rischio di diffusione della pandemia, soprattutto tra i più giovani e i ragazzi non ancora vaccinati. Come sollecitato oggi, unitamente alla Conferenza dei sindaci della Provincia e all’Anci Sicilia, chiedo al presidente della Regione Siciliana Musumeci e al Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Trapani il posticipo dell’apertura in presenza delle scuole nei plessi di Favignana e Marettimo, in attesa di una verifica della curva pandemica e della sua evoluzione nel nostro territorio».

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCovid-19, Venuti: “Sulla scuola caos inaccettabile Non si penalizzino i ragazzi e le famiglie”
Articolo successivoScuola: Cgil Sicilia, condividiamo sospensione attività fino al 12 gennaio