Sequestrata polizza di 175 mila euro, sarebbero coinvolti amministratori di Alivision Transport s.r.l. e Trapani Calcio S.r.l.

1121

Alcuni giorni fa finanzieri del Comando Provinciale di Trapani hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo emesso dal G.I.P. del Tribunale di Trapani, Dott.ssa Roberta NODARI, su conforme richiesta della Procura della Repubblica nella persona della Dott.ssa Rossana PENNA, in pregiudizio degli amministratori pro tempore della ALIVISION TRANSPORT S.r.l. e della TRAPANI CALCIO S.r.l.. Il sequestro eseguito dai militari in forza al Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria è riferito ad una polizza assicurativa del valore nominale di 175.000 euro, la quale era stata sottoscritta nell’agosto del 2020 con risorse finanziarie tratte dalla stessa TRAPANI CALCIO S.r.l., fallita nel dicembre dello stesso anno, pur essendo intestata alla società ALIVISION TRANSPORT S.r.l., socio maggioritario della TRAPANI CALCIO S.r.l.. La polizza aveva costituito il pegno a garanzia di altra polizza fideiussoria necessaria all’iscrizione della squadra cittadina al campionato di calcio di Lega PRO (Serie C) nella stagione 2020/2021.

L’esecuzione di tale operazione ha così determinato, oltre all’aggravamento del dissesto finanziario in cui a quel momento già versava la società calcistica, la violazione di espresse previsioni del Regolamento della Lega PRO, le quali prevedevano che venendo meno la controgaranzia di terzi l’eventuale escussione della polizza non avrebbe mai dovuto determinare l’indebitamento della società calcistica verso il garante. Tale condotta distrattiva si aggiunge alle altre che hanno connotato il periodo terminale di attività del club calcistico, di cui la più evidente fu la mancata partecipazione della squadra alle prime due gare di campionato, con conseguente radiazione e perdita di tutti i diritti economici derivanti dalla partecipazione al torneo.

L’operazione in rassegna conferma il fondamentale ruolo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza a garanzia del rispetto delle regole della concorrenza e del mercato ed a tutela delle imprese che operano, anche in ambito sportivo, nel pieno e consapevole rispetto delle norme.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteEsplosione a Ravanusa: sette morti, due dispersi e 100 sfollati
Articolo successivoCrollo Ponte sul Fiume San Bartolomeo: Convocazione Consiglio Comunale congiunto in seduta straordinaria e urgente