Fava: “La sanità ritenuta bottino di guerra”

21414

Sanità siciliana usata per affari propri e ritorni elettorali, questo lo spaccato che esce fuori da una relazione della Commissione Anti mafia della Regione Sicilia, ne abbiamo parlato con i Presidente Claudio Fava, che inoltre ha confermato la sua partecipazione alle Primarie del centro sinistra per decidere  chi sarà il candidato unitario dello schieramento.

Sanità siciliana “bottino di guerra” della politica, ad esprimersi in questi termini, a nostri microfoni, il Presidente della Commissione Antimafia della Regione Sicilia, Claudio Fava, che inoltre parla di un “rapporto malato”, ma il pensiero di Fava va oltre, ve lo proponiamo nell’intervista che segue, realizzata a margine della Conferenza cittadina “Prendersi cura è Democrazia: il futuro dell’Ospedale di Alcamo”. Nella stessa Fava parla del suo proporsi alle primarie per scegliere il candidato a Presidente della Regione Sicilia del centro sinistra. Ad Alcamo, su iniziativa di Massimo Fundarò, nascerà il Comitato Fava Presidente che lo sosterrà alle Primarie.

L’intervista

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteFratelli d’Italia: “Nuovo mercato ittico, i pescatori non sono invitati”
Articolo successivoOspedale di Alcamo, si spera nel nuovo mentre l’esistente è in difficoltà
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.