Orari collegamenti marittimi con le isole Egadi dal nuovo anno, preoccupazione espressa da Forgione e Vaccaro

172

Il sindaco Forgione e l’assessore ai Trasporti Vaccaro preoccupati per il nuovo assetto degli orari in vigore dal 1 gennaio 2022 per i collegamenti marittimi con le isole Egadi

L’Amministrazione comunale delle Egadi esprime il proprio dissenso in merito al nuovo assetto degli orari in vigore dal 1 gennaio 2022 per i collegamenti marittimi con Favignana, Levanzo e Marettimo. Con il nuovo anno, sia la Liberty Lines, che gestisce i mezzi veloci, che la società Caronte e Tourist/Siremar, che gestisce con le navi traghetto, hanno presentato un piano che prevede notevoli tagli e che non garantisce il normale servizio per le isole Egadi.

«Chiediamo all’Assessorato regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità e al Ministero dei Trasporti di intervenire subito per fermare questa decisione delle due società che, tra l’altro, non ha visto coinvolti i diretti interessati – dichiara il sindaco del Comune di Favignana – Isole Egadi Francesco Forgione – Dopo aver appreso che il nuovo bando per i collegamenti con le isole minori, scaduto lo scorso 19 novembre, è andato deserto, questa è un’altra notizia che ci preoccupa e che potrebbe penalizzare ulteriormente la nostra comunità».

A fare eco alle parole del primo cittadino, quelle dell’assessore ai Trasporti Vito Vaccaro: «Siamo pronti ad intraprendere tutte le azioni necessarie a far tornare una situazione di “normalità”, se non addirittura a migliorarla, così come chiesto all’assessore regionale Marco Falcone, sia con note ufficiali che in occasione dell’ultimo incontro, che ha sempre dato garanzie “verbali” di non modificabilità dell’assetto attuale. Oggi, però, si sta verificando il contrario!».

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteElezioni, in Sicilia le ex Province tornano al voto dopo dieci anni
Articolo successivoCgil, Cisl e Uil celebrano la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne