Trapani. Celebrazione della Virgo Fidelis

236
  • Ieri alle ore 16:00, si è celebrata, presso la Chiesa Maria Santissima Ausiliatrice di Trapani, la messa in onore della Virgo Fidelis, con la partecipazione di una esigua rappresentanza di militari dell’Arma.

LA BATTAGLIA DI CULQUALBER. Il 21 Novembre 1941 ebbe luogo una delle più cruente battaglie in terra d’Africa, nella quale un intero Battaglione di Carabinieri si sacrificò nella strenua difesa, protrattasi per tre mesi, del capoluogo di Culquaber. Alla bandiera dell’Arma dei Carabinieri fu conferita, per quel fatto d’arme, la seconda Medaglia d’Oro al Valor Militare, dopo quella ottenuta nell’occasione della partecipazione alla Prima Guerra Mondiale.

LA VIRGO FIDELIS. La scelta della Madonna “Virgo Fidelis”, come Celeste Patrona dell’Arma, è indubbiamente ispirata alla fedeltà che, propria di ogni soldato che serve la Patria, è caratteristica dell’Arma dei Carabinieri che ha per motto “Nei Secoli Fedele”.

L’8 Dicembre 1949 Sua Santità Pio XII di v.m., accogliendo l’istanza dell’Ordinario Militare d’Italia, S.E. Mons. Carlo Alberto di Cavallerleone, proclamava ufficialmente Maria “Virgo Fidelis Patrona dei Carabinieri”, fissando la celebrazione della festa il 21 Novembre, in concomitanza della presentazione di Maria vergine al Tempio e della ricorrenza della Battaglia di Culquaber.

GIORNATA DELL’ORFANO. Istituita nel 1996, rappresenta per i Carabinieri e per l’ ONAOMAC un sentito momento di vicinanza alle famiglie dei colleghi scomparsi.

L’Opera Nazionale di Assistenza per gli orfani dei militari dell’Arma dei Carabinieri (O.N.A.O.M.A.C.), Ente morale fondato il 15 maggio 1948, si propone di assistere gli orfani dei militari dell’Arma dei Carabinieri di qualsiasi grado. Oggi l’ O.N.A.O.M.A.C. assiste circa 1000 orfani, a ciascuno dei quali eroga un sostegno semestrale, distinto per fasce d’età, sino al compimento degli studi. L’assistenza agli orfani disabili è a vita.

Quest’anno, la scelta di non invitare cariche civili e militari, è stata dettata dalla necessità di osservare le norme di contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

 

 

 

 

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteUniversità: Messa, trattenere giovani e attrarre stranieri
Articolo successivoTraghetto in fiamme nello Stretto di Messina: paura sulla Villa San Giovanni