Cominciato sbarco migranti dalla Sea Eye 4 a Trapani

279

A bordo vi sono anche 170 minori, tra cui diversi bambini

The Sea Eye 4 ship carrying some 850 migrants rescued in various rescue operations carried out in the last few days in the Mediterranean sea, docks in the port of Trapani, Sicily island, southern Italy, 07 November 2021. ANSA/CARMELO IMBESI

Sono cominciate le operazioni di sbarco degli 847 migranti salvati in mare su barconi dalla nave Sea Eye 4 che è giunta nel porto di Trapani.

A bordo vi sono anche 170 minori, tra cui diversi bambini, 53 donne di cui 2 in gravidanza.

La maggior parte dei migranti, terminate le operazioni d’identificazione e i primi controlli sanitari, saranno fatti salire su due navi quarantena già in porto.

La nave Sea Eye 4 con oltre 800 migranti a bordo è entrata nel porto di Trapani dove farà scendere le persone tra cui 200 minorenni molti bambini sotto ai 10 anni e 5 donne incinte. I migranti sono stati recuperati nello specchio d’acqua tra Libia e Sicilia in diversi interventi. La macchina dell’accoglienza organizzata dalla prefettura è pronta per le prime visite con tamponi e l’identificazione. Alcune delle persone salvate hanno trascorso 5 notti sulla nave. Il medico dell’ospedale di bordo la tedesca Daniela Klein ha curato oltre 200 persone per varie esigenze mediche”. “La nostra dottoressa di emergenza e l’intero equipaggio hanno realizzato cose inimmaginabili negli ultimi giorni: oltre 800 persone soccorse non solo hanno portato la nave stessa, ma tutti a bordo, al limite della sua capacità. È imperativo che i soccorsi possano ricevere cure mediche a terra. Siamo quindi incredibilmente sollevati che il Sea-eye 4 possa ora dirigersi verso un porto sicuro e che le persone siano portate in salvo dopo molti giorni di incertezza”, afferma Harald Kischlat, membro del consiglio di amministrazione di German Doctors e.V.

Fonte ansa.it

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteBando servizio di trasporto via mare Sicilia-Isole Minori. Verrà ritirato per “criticità”?
Articolo successivoSospensione servizio autobotti, abbassamento del livello dell’acqua del serbatoio comunale