La Grignani resta in carcere

595

Omicidio premeditato. Il gip ha convalidato il fermo e accolto la richiesta della misura cautelare avanzata dalla Procura

Il gip del Tribunale di Trapani, giudice Samuele Corso, ha convalidato l’arresto di Vanda Grignani la donna di 36 anni che ha ucciso a coltellate il proprio convivente, il pregiudicato Cristiana Favara di 45 anni. Il giudice ha accolto la richiesta del pm Eleonora Sciorella e disposto la misura cautelare della custodia in carcere. Non ha retto la difesa della donna che ha detto di aver ucciso il proprio compagno sostenendo di essersi difesa da una sua aggressione. Il giudice Corso ha infatti contestato l’accusa di omicidio premeditato. Il delitto risale alla tarda sera di sabato scorso, scena dell’omicidio l’abitazione che i due occupavano nel centro storico di Trapani nei pressi della Cattedrale. Interrogata dal pm la Grignani ha raccontato che l’uomo spesso la picchiava, sabato sera l’ennesima lite scatenata dal rimprovero della donna per il ritardo col quale aveva fatto ritorno a casa. Favara era infatti soggetto a una misura cautelare con obbligo di rientro a casa entro le 23. “Mi picchiava continuamente, ormai la mia vita era diventata impossibile” ha detto tra le lacrime agli inquirenti. La relazione tra i due era diventata sempre più burrascosa. Per sette volte, negli ultimi tempi, i carabinieri erano intervenuti in casa della coppia per riportare la calma. A chiamare le forze dell’ordine era stata sempre la donna. Anche sabato notte è stata lei a chiamare i carabinieri che hanno trovato l’uomo in un lago di sangue. Un particolare che pesa nella misura cautelare, tanto da aver fatto scattare la premeditazione, è però quello dei messaggi che nella serata di sabato la donna ha scritto nella sua pagina Facebook. Vanda Grignani ha scritto che era pronta a far qualcosa di grave, tanto da chiedere già il perdono di chi la conosceva, qualcosa “che non avrebbe mai pensato di fare”. Favara è stato ucciso con un coltello da cucina, è stato colpito mortalmente all’addome e ferite sono state trovate dal medico legale anche sulle braccia.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSono 412 i positivi nel trapanese. Gli aggiornamenti del 2 novembre
Articolo successivoArcivescovo Palermo, “centinaia morti non sepolti, è inumano”