Trapani. Vessava l’anziano padre con continue richieste di denaro

679

I Carabinieri della Stazione di Trapani hanno applicato le misure cautelari dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento alla persona offesa, emesse dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Trapani, a carico di un 42enne trapanese gravato da precedenti di polizia.

Più nello specifico, i provvedimenti sono scaturiti a conclusione dell’attività investigativa svolta dai Carabinieri, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Trapani, a seguito della denuncia sporta da un uomo di 73 anni, padre del 42enne raggiunto dalle misure cautelari. L’uomo, infatti, ha raccontato ai militari dell’Arma che il proprio figlio lo vessava da tempo con continue richieste di denaro di cui aveva bisogno per acquistare sostanze stupefacenti.

Il comportamento violento e minaccioso del figlio aveva indotto il 73enne a temere per la propria incolumità e ad assoggettarsi completamente alle richieste estorsive, finché non ha trovato il coraggio di chiedere aiuto ai Carabinieri.

I militari dell’Arma hanno sottoposto al vaglio della competente Autorità Giudiziaria importanti elementi di prova che hanno permesso l’emissione dei provvedimenti cautelari a carico del 42enne.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAl via a Palermo Forum tematici sul tema degli incendi
Articolo successivoReddito di cittadinanza, 120 persone al lavoro con 4 progetti di manutenzione del verde a Castellammare