Arrestata giovane donna ennese, era in possesso di oltre un chilogrammo di marijuana

446

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Enna, nell’ambito delle quotidiane attività di controllo economico del territorio, hanno arrestato in flagranza di reato una giovane donna ennese per detenzione ai fini di spaccio di marijuana.
La venticinquenne, appena giunta in città a bordo di un pullman di linea, è stata sottoposta ad un controllo di routine presso il terminal del capoluogo effettuato dai Finanzieri del Gruppo di Enna impegnati nelle consuete attività istituzionali nei luoghi di maggiore afflusso di persone e di traffico merci.
Insospettite dall’atteggiamento agitato e insofferente mostrato sin da subito dalla ragazza, ma anche dal persistente odore tipico della marijuana che la accompagnava, le Fiamme Gialle hanno proceduto alla perquisizione personale dell’interessata rinvenendo, occultato all’interno dei propri effetti personali, un involucro di cellophane contenente oltre 100 grammi di marijuana.
La successiva perquisizione estesa all’abitazione della giovane ha, in seguito, consentito ai militari di rinvenire anche tre piante di marijuana, alte circa 130 centimetri, nonché 26 semi di cannabis ed un bilancino di precisione.
Si è proceduto così all’arresto della ragazza ed al contestuale sequestro della sostanza stupefacente
complessivamente recuperata, pari a circa 1,2 chilogrammi, e di tutto il materiare rinvenuto in sede di perquisizione.
L’Autorità Giudiziaria ennese dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto nei confronti della donna la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.
L’operazione di servizio testimonia come rimanga sempre alto il livello di attenzione riservato dalla Guardia di Finanza al fenomeno della diffusione e del consumo di droghe soprattutto tra i giovani, puntando alla salvaguardia della salute dei nostri figli.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSerra di piantagione marijuana nello scantinato
Articolo successivoTrapani. I Carabinieri eseguono 2 divieti di avvicinamento: si tratta di un uomo e di una donna