Stato-mafia: pg Palermo, valuteremo se impugnare verdetto

407

‘Inammissibile passo avanti dirlo senza avere letto motivazioni’

PALERMO. “Dire ora, senza aver letto le motivazioni, se ricorreremo in Cassazione contro la sentenza di ieri, sarebbe un inammissibile passo in avanti”. Lo dice Anna Maria Palma, procuratore generale facente funzioni di Palermo, a proposito dell’intenzione dell’accusa di impugnare la sentenza della corte d’assise d’appello che ieri, ribaltando il verdetto di primo grado, ha assolto gli ex ufficiali del Ros, Mori, Subranni e De Donno e l’ex senatore Dell’Utri al processo sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia.

“La sentenza – spiega Palma, che regge l’ufficio in attesa della nomina del nuovo procuratore generale – potrebbe anche convincerci, perciò attendiamo di leggere le motivazioni prima di qualunque decisione”.
Fonte ANSA
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAbusivismo: Legambiente, Cdm impugna sanatoria in Sicilia
Articolo successivoMafia: l’auto di Livatino esposta a Canicattì