Sequestrate a Termini Imerese 476 mascherine dpi non sicure

241

I Finanzieri del Gruppo di Termini Imerese, nell’ambito dell’intensificazione del controllo economico del territorio disposto dal Comando Provinciale di Palermo in materia di sicurezza dei prodotti, hanno posto sotto sequestro amministrativo 476 mascherine di protezione detenute, per la vendita, presso il mercato sito a Termini Imerese, da un soggetto titolare di una ditta individuale.

In particolare, le Fiamme Gialle hanno accertato che le mascherine, non rientranti nella categoria dei presidi medici, né dei dispositivi di protezione individuale, erano prive dei dati identificativi del produttore e/o distributore, in violazione della normativa nazionale sull’etichettatura e sulla sicurezza dei prodotti (art. 6, 7, 9, 11 e 12 del richiamato Codice del Consumo).

Il titolare della ditta individuale è stato segnalato, dunque, alla competente Camera di Commercio per l’irrogazione della sanzione amministrativa, che varia da un minimo di € 516 ad un massimo di € 25.823.

Continuano, incessanti, i controlli delle Fiamme Gialle in tutta la provincia palermitana al fine di contrastare ogni forma di illegalità economica, a tutela dei consumatori e degli esercizi commerciali che operano nel rispetto delle norme.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTorneremo a scuola con la Polizia di Stato
Articolo successivoCondanna per Francesco Cammareri, rapinò i coniugi Salone