Diminuiscono a 2619 (-25) i positivi nel trapanese. Quattro nuovi decessi. Alcamo prima per contagi

4278

Gli aggiornamenti del 13 Settembre sul coronavirus nel trapanese. Alcamo prima per contagi

TRAPANI. Ancora una lieve diminuzione del numero dei positivi al coronavirus individuati nei comuni della Provincia di Trapani nel corso del weekend.

Attualmente, alla data del 13 Settembre, il totale dei contagiati, in Provincia di Trapani, è di 2619 persone (-25 persone in più rispetto a  venerdì scorso con 2644 persone positive), a fronte di 1.881 tamponi processati nel corso del weekend.

Nell’ultimo bollettino si registrano quattro nuovi decessi per coronavirus nel trapanese, quantificando il totale dei morti  a 382 dall’inizio della pandemia.

Il bollettino provinciale registra anche la presenza di 5 persone in terapia intensiva (+1) e di 61 (-6) pazienti ricoverati non in terapia intensiva.

I tamponi molecolari effettuati nelle ultime ventiquattrore sono 1.358, mentre i tamponi per la ricerca dell’antigene 523 (totale 731 tamponi). Guariti 16.206.

Il numero dei positivi è distribuito nel seguente modo: Alcamo 395 (+27); Buseto Palizzolo 4 (+1); Calatafimi-Segesta 26 (+0); Campobello di Mazara 81 (+6); Castellammare del Golfo 82 (-21); Castelvetrano 299 (+5); Custonaci 26 (-2); Erice 182 (+8); Favignana 22 (-3); Gibellina 16 (+1); Marsala 352 (+20); Mazara del Vallo 326 (-89); Paceco 50 (+4); Pantelleria 77 (+4); Partanna 21 (+1); Petrosino 31 (+1); Poggioreale 1(+0); Salaparuta 4 (+0); Salemi 74 (-1), San Vito Lo Capo 34 (+4), Santa Ninfa 45 (+0) Trapani 391 (+6); Valderice 71 (+3); Vita 9 (+0).

In queste ore la conferma che la Sicilia resterà in zona gialla per altri 15 giorni, secondo quanto previsto dalla nuova ordinanza del ministero della Salute datata il 10 settembre.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteDanneggia travolge le barre del passaggio a livello
Articolo successivoDocente No vax paragona vaccino ad Auschwitz, è polemica
Marcello Contento
Marcello Contento nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.