Omicidio dell’ex presidente del consiglio di Favara, fermato l’ex suocero

749

Una telecamera ha ripreso la sua auto prima del delitto. Giuseppe Barba, è stato arrestato con l’aggravante “di aver commesso il fatto per motivi abietti e futili” e della premeditazione. Nella sua auto tracce di polvere da sparo

E’ stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto, firmato dal procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio, Giuseppe Barba, 66 anni, ritenuto responsabile dell’omicidio di Salvatore Lupo, 45 anni, ex presidente del consiglio comunale di Favara. L’imprenditore venne ucciso il 15 agosto scorso, con tre colpi di pistola, all’interno di un bar al centro. Barba è l’ex suocero della vittima. Le indagini dei carabinieri della tenenza di Favara e della Compagnia di Agrigento, coordinati dal capitano Marco La Rovere, si erano subito indirizzate verso la pista di un movente privato e familiare. Poi, sono arrivate alcune conferme: una telecamera della zona ha ripreso l’auto di Barba poco prima del delitto. E nella sua vettura sono state trovate tracce di polvere da sparo.

L’omicidio sarebbe maturato in un contesto di diverbi economici connessi alla separazione fra Lupo e la moglie. L’imprenditore venne freddato con tre colpi di pistola, dopo essere stato seguito all’interno di un bar. I proiettili lo raggiunsero alla testa, alla guancia destra e alla spalla destra. Il delitto di un professionista, si disse.

Barba è stato sottoposto a fermo con l’aggravante “di aver commesso il fatto per motivi abietti e futili” e della premeditazione. L’uomo è anche indagato anche per aver “portato in luogo pubblico un’arma comune da sparo: una pistola calibro 38”, ma anche perché “illegalmente deteneva all’interno della propria abitazione, a Favara, la pistola, in data antecedente e prossima al 15 agosto”.

L’inchiesta dei carabinieri ha portato all’audizione di decine e decine di persone, a diverse perquisizioni e all’acquisizione dei tamponi Stub, effettuati sulle mani e sui vestiti di alcuni sospettati.

Fonte ansa.it

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteUccide la moglie e tenta il suicidio accoltellandosi
Articolo successivoTrapani: contratti assicurativi on line falsi. Due denunce dei carabinieri