Altra tartaruga morta nel Golfo di Castellammare: aveva un amo infilzato in bocca

849

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Nella giornata di ieri, una tartaruga marina Caretta caretta è stata trovata esanime lungo la spiaggia di Castellammare del Golfo. L’animale al momento del ritrovamento aveva un amo, e relativa lenza, infilzato in bocca. Inutili i tentativi di soccorso da parte dei presenti che hanno indirizzato l’animale nel centro di recupero più vicino. Giunta sul posto gli operatori del centro non hanno potuto fare altro che constatarne la morte.

Profondo rammarico da parte dell’esperto ambientale Girolamo Culmone, da anni direttore di diverse Riserve naturali in Sicilia, che commenta: “purtroppo dobbiamo registrare l’ennesima perdita di uno splendido esemplare a causa del suo peggior nemico: l’uomo”.

Culmone si rivolge direttamente ai pescatori invitandoli, qualora si dovesse ripresentare un’altra “cattura accidentale”, a non tagliare la lenza, consegnando la tartaruga a morte certa, ma di riportarla nel porto più vicino e consegnarla alla Guardia Costiera. Agendo in questo modo probabilmente si salverebbero decine di tartarughe.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteInveste un pedone senza prestare soccorso a Triscina: rintracciato e denunciato dai Carabinieri
Articolo successivoMinaccia di dare fuoco all’abitazione della compagna: stalker arrestato dalla Polizia di Stato
Marcello Contento
Marcello Contento nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.