Precipita con lo scooter da una scogliera a Levanzo: grave un turista

881

LEVANZO. Nella giornata di ieri, grazie all’ ntervento congiunto del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano e del IV Reparto Volo della Polizia di Stato, è stato possibile  recuperare un turista veneto rimasto ferito dopo essere precipitato con lo scooter da una scogliera nell’isola di Levanzo (Trapani).

Il giovane, A. B., 25 anni, di San Donà di Piave (Venezia), ha riportato un trauma cranico ed escoriazioni in varie parti del corpo. Nella tarda mattinata di oggi la centrale del 118 ha allertato il Soccorso Alpino dopo la segnalazione giunta dagli occupanti di un’imbarcazione da diporto che avevano assistito all’incidente occorso ad un motociclista che era precipitato sulla scogliera sottostante da un’altezza di circa 5 metri mentre a bordo di uno scooter percorreva una strada sterrata nella zona tra Cala Faraglione e la Grotta Genovese, nella zona meridionale dell’isola.

Accertato che non era possibile intervenire dal mare, nonostante la disponibilità di una motovedetta della Capitaneria di Porto, è stato allertato il Soccorso Alpino che ha concordato l’intervento dell’elicottero della Polizia di Stato, col quale vige un consolidato rapporto di collaborazione. Due tecnici del SASS si sono imbarcati su un AW 139 che è decollato dall’aeroporto di Boccadifalco (Palermo) e sono stati calati col verricello direttamente sulla scogliera.

Qui, aiutati dal personale sanitario della locale guardia medica che intanto aveva raggiunto la zona da terra, hanno stabilizzato il ferito, lo hanno imbarellato e imbarcato sull’elicottero sempre tramite verricello. Viste le condizioni, l’uomo è stato sbarcato direttamente nell’elipista dell’ospedale Civico di Palermo.

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIeri Conferenza Sindaci: esito e prospetto vaccinati in Provincia di Trapani
Articolo successivoMigranti, tredici sbarchi nella notta a Lampedusa