Si dimette il Presidente dell’Associazione Albergatori Castellammare del Golfo-Scopello

3286

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Con una lettera indirizzata ai propri soci si dimette il Presidente dell’Associazione Albergatori Castellammare del Golfo-Scopello, Francesco Gianquinto.

Di seguito la lettera indirizzata dal Presidente dimissionario ai propri soci:

Gentili Soci,
Dopo un’attenta disamina, è con rammarico che prendo atto delle diverse posizioni degli associati rispetto al modo di operare ed ai miei personali punti di vista, nonché sulle scelte, visioni e strategie.

Finora ho provato a rappresentare le istanze di tutta la categoria con passione ed impegno, ho fatto del mio meglio per dare risposte esaurienti ed aiutare quando possibile tutti i soci nelle loro attività. Per quanto mi riguarda, è senza dubbio cresciuto il peso specifico dell’associazione e il suo ruolo nel contesto associativo del territorio, soprattutto per le tante battaglie che ci hanno visto in prima linea.

Ringrazio chi mi è stato vicino fin dall’inizio per la fiducia accordata e per la collaborazione, nonché il direttivo per il dibattito sempre acceso ma cordiale.

Comprendo perfettamente il malessere di alcuni associati che non si rivedono nelle iniziative intraprese, nel tenore di alcune dichiarazioni né tantomeno apprezzano l’impegno profuso, criticando in toto il mio operato. Mi è dispiaciuto non essere riuscito a coinvolgere tutti nei vari progetti, e alla mancata condivisione che in tanti hanno contestato e sottolineato.

Evidentemente, non sono all’altezza di svolgere questo ruolo e per tale motivo rassegno fin d’ora in modo irrevocabile le mie dimissioni dalla carica di Presidente, nonché da singolo associato, le quali verranno formalizzate al prossimo direttivo dell’associazione con gli adempimenti necessari.

Al mio successore, e a tutti i soci, l’augurio di buon lavoro.
Francesco Gianquinto

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteEmergenza Covid, salta Europeade 2023 a Trapani
Articolo successivoAlcamo, erogazione idrica ancora in affanno: oggi aperta l’acqua per il terzo turno