Contrasto al contrabbando di sigarette

443

Nelle ultime settimane i Finanzieri del Gruppo Pronto Impiego di Palermo, nell’ambito dei controlli svolti quotidianamente nell’aerea metropolitana per la prevenzione e repressione dei traffici illeciti, hanno sequestrato, in tre distinti interventi operativi, 2.900 gr. di sigarette di contrabbando.

In particolare, le Fiamme Gialle, impegnate nel servizio di controllo economico del territorio, hanno individuato e verbalizzato, rispettivamente in località Brancaccio, via Messina Marine e nei pressi della Stazione centrale, 3 soggetti colti in flagranza mentre erano intenti alla minuta vendita di sigarette di contrabbando. Nei loro confronti i militari hanno proceduto al sequestro amministrativo delle sigarette e alla segnalazione dell’illecito all’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato competente per l’irrogazione delle relative sanzioni.

Ulteriori 2.800 gr. di sigarette di contrabbando posti in vendita al pubblico su una bancarella lasciata in custodita nelle adiacenze del mercato di Ballarò, sono stati sequestrati nei confronti di un soggetto risultato ignoto in quanto dileguatosi alla vista dei Finanzieri.

Dall’inizio dell’anno ad oggi, i “Baschi Verdi” dipendenti del Comando Provinciale di Palermo hanno effettuato circa 60 interventi d’iniziativa nei diversi quartieri della città metropolitana (Oreto-Stazione Centrale-Brancaccio-Corso dei Mille-Guadagna), denunciato 4 soggetti, verbalizzato amministrativamente 55 soggetti e sequestrato complessivamente 82 Kg. di sigarette delle più svariate marche.

Continuano, incessanti, i controlli delle Fiamme Gialle in tutta la provincia palermitana, al fine di verificare il rispetto delle misure di sicurezza adottate dall’Autorità governativa e assicurare il contrasto a ogni forma di illecito economico-finanziario.

 

 

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePercepiva fondi europei pur essendo stato condannato per mafia
Articolo successivoLe domande scomode non poste dal Tg1 al Procuratore nazionale antimafia