Riqualificazione Rione Cappuccinelli e litoranea nord

649

“CambiaMenti per Trapani e le Città che vogliamo, più moderne e funzionali”

Lettera aperta / invito del Sindaco Giacomo Tranchida all’incontro cittadino del 5 agosto 2021 ore 20:30, presso il campetto esterno della Chiesa di San Giovanni. Ingresso al pubblico da via Erice, evento trasmesso in diretta sulla pagina Facebook “Città di Trapani”

Care concittadine e cari concittadini,

dopo decenni di annunci, promesse e speranze di ogni genere, é davvero l’ora dei cambiamenti per il Rione Cappuccinelli e la litoranea nord.

Assieme alla visione strategica di futuro e valorizzazione del Lungomare – spesso di concerto con il vicino Comune di Erice, o su specifiche azioni d’intesa con IACP ed altri Enti – abbiamo progettato tanti nuovi interventi, conseguendo le risorse, e con non poca fatica lavorato per rimettere in corsa progettualità datate recuperandole a finanziamento.

Abbiamo anche colto al volo la possibilità di partecipare a due recenti e capienti misure di finanziamento nazionali, denominate:

“Qualità dell’abitare” che, in graduatoria utile per ‪30.000.000‬€ renderà totalmente diversa l’immagine di una delle zone della città maggiormente bisognose di interventi, ossia il Rione Cappucinelli;

“Rigenerazione urbana” per ‪20.000.000‬€, candidando fiduciosamente un programma ulteriore d’interventi che vanno dalla mobilità sostenibile alla riqualificazione di edifici storico-monumentali e scolastici.

Assieme a tanto, i finanziamenti già conseguiti in Agenda urbana e con altre misure nazionali e regionali, talune compartecipative di finanza privata, dunque nuovi lavori e progetti già finanziati od in graduatoria utile, per un importo pari ad ulteriori 90 milioni di Euro.

Guardando intanto l’ambito del litorale nord fino al confine con il territorio di Erice, in maniera esemplificativa, molteplici interventi progettuali interesseranno monumenti, edifici, spazi pubblici etc, da Torre di Ligny a Punta Tipa, dalle Mura di Tramontana e dintorni all’ex Mercato del Pesce, che diverrà la vetrina delle eccellenze enogastronomiche trapanesi, per arrivare all’ex Mattatoio che trasformeremo in Campus del Mediterraneo, e poi, il recupero e la riqualificazione del Giardino d’Inverno ed ancora progetti per opere e servizi scolastici, sociali e sportivi.

In particolare a Cappuccinelli: la nuova rete fognante sia delle acque bianche che delle acque nere, nuovi impianti di pubblica illuminazione ed ancora la rotonda d’accesso al quartiere, nuove aree a verde, oltre all’ulteriore riqualificazione del campetto dove giocano ogni giorno tanti bambini, i giochi e le attrezzature per lo svago ed il recupero della locale struttura sportiva con la creazione di locali per attività sociali. Ma anche consistenti interventi per la “qualità dell’abitazione” con la sistemazione delle corti e degli edifici popolari di Cappuccinelli, oltre che nuove residenze e alloggi per famiglie con difficoltà reddituali e giovani coppie attraverso la formula del social housing.

Il centro storico di Trapani e il quartiere di Cappuccinelli, non solo bagnati dallo stesso mare, ma simbolicamente collegati da pari interventi di rigenerazione urbana oltre che con la realizzazione della ciclabile e della nuova promenade del lungomare; al pari la valorizzazione dell’estesa spiaggia che, grazie al finanziamento per la progettazione del nuovo pennello a mare – da candidarsi ai prossimi bandi – e l’imminente realizzazione della soffolta, avremo sempre più modo di tutelare da fenomeni di corrosione costiera, garantendo con alta qualità baneabile “il mare in città”.

A queste opere si aggiungono il finanziamento conseguito per lo spostamento dell’isola ecologica (CCR) presso la zona industriale ed il futuro parco urbano di Punta Tipa, che ci auguriamo continuerà a regalarci anche il bellissimo e naturale approdo delle tartarughe marine, in seno ad un’area da riqualificarsi tutelandone le peculiarità naturalistiche ed ambientali.

Ovviamente auspichiamo ulteriori e coerenti interventi privati che sosterremo con determinazione. Un nuovo volto, moderno e funzionale, é dunque possibile per il Rione Cappuccinelli ed il litorale Nord.

Comprenderete bene come si tratti di una vera e propria rivoluzione, attesa da sempre, e per certi versi storica. Non sottaciamo pertanto le prime soddisfazioni, in appena tre anni di lavoro politico – amministrativo, al netto delle plurali fatiche ma ormai ben allenati al continuo salto ad ostacoli della burocrazia.

Quando ci siamo insediati, senza una briciola di progetti nei cassetti, tranne qualcuno senza futuro, abbiamo avviato immediatamente le verifiche delle fonti finanziarie (Agenda Urbana, PSR Sicilia, MIT, PON Legalità, MIUR, Social Housing, Ancora, Feamp, Project Financing) e avviato tutte le interlocuzioni necessarie per realizzare più opere possibili, con occhio attento alle priorità sociali: oggi, con oltre 90 milioni di finanziamenti ottenuti, é tempo di passare alla fase 2, ossia alla presentazione alla comunità cittadinanza di quello che andremo a fare sul territorio nei prossimi anni, esperita la progettazione esecutiva e gli appalti.

Tale visione di futuro e di coerenza programmatica sovente è stata condivisa anche con l’amministrazione ericina guidata dalla collega Daniela Toscano, in verità e da tempo agli occhi di tutti, già molto più avanti nella realizzazione di opere e servizi per il recupero e riqualificazione del limitrofo lungomare e quartiere di San Giuliano. Insomma, una comune e strategica visione per rendere Trapani ed Erice Città Grandi. Ma anche per creare nuova occupazione e sviluppo, ruote che nell’affermare la cultura della legalità e del riscatto della nostra terra necessariamente debbono girare all’unisono.

Giovedì 5 Agosto, Vi aspettiamo per presentarvi anche con video e progettualità di dettaglio il futuro prossimo del litorale Nord e del Rione Cappuccinelli, ma anche del contiguo territorio ericino – universitario.

 Nel rispetto delle misure di prevenzione COVID e per chi non potrà essere presente, sulla pagina Facebook “Città di Trapani” sarà possibile seguire in streaming l’evento.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteBologna, strage di Stato
Articolo successivoContinua la vaccinazione anti covid nel Centro Duchessa