Pantelleria. Sicurezza alimentare: sanzioni e sequestri da parte dei Carabinieri del servizio navale

246

I Carabinieri della Motovedetta d’altura CC 819 “MARONESE”, dipendente dalla Compagnia di Marsala, hanno condotto un mirato servizio, articolato su più giorni, volto alla repressione e contrasto degli illeciti alimentari nell’ambito della filiera ittica con particolare riguardo alle frodi in commercio e al rispetto delle previste modalità di conservazione e vendita degli alimenti, sia freschi che congelati.

A tal fine, i militari operanti hanno passato al setaccio numerose pescherie e ristoranti presenti sull’isola di Pantelleria. All’esito del servizio, in 4 delle attività commerciali controllate, sono state riscontrate 7 violazioni di tipo amministrativo per un importo complessivo di euro 12.360,00 con il sequestro di kg 62 di prodotti ittici non tracciati.

In particolare, i Carabinieri hanno accertato violazioni riguardanti: l’omessa dimostrazione della tracciabilità dei prodotti in vendita e l’omesso aggiornamento del registro di autocontrollo HACCP – entrambi importanti strumenti finalizzati alla salvaguardia della salute pubblica – oltre alla mancata esibizione dei prezzi e alle modifiche non autorizzate alla disposizione delle attrezzature con l’istallazione di ulteriori frigoriferi in pregiudizio delle norme di sicurezza e del contenimento energetico.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLotta contro l’abbandono selvaggio dei rifiuti a Valderice
Articolo successivoCastelvetrano e Santa Ninfa. Attività dei carabinieri contro la criminalità predatoria