Isole Egadi: Trasporti marittimi e  Diritto allo Sciopero.

360

Va sempre  garantito il sacrosanto diritto a rivendicare le istanze sindacali.

“Siamo sempre e comunque solidali per tutte  le doverose rivendicazioni  del comparto marittimo. Dimostranze che  meritano attenzione da parte delle istituzioni  e sopratutto da parte delle  società di navigazione.  Conosciamo le condizioni lavorative di chi vive  quaotidiamamente  in mare e sopratutto al servizio della collettività isolana. Così  Vito Vaccaro, Assessore del Comune di Favignana – Isole Egadi, che continua:

“Pur condividendo tutto ciò, proclamare 48 ore   di sciopero regionale  in un periodo turistico di massima affluenza e dopo il lungo periodo di  rallentamento  causato dalla pandemia, ci sembra esagerato e inopportuno con grave danno all’economia di tutte le  isole .

Come amministratori di questo arcipelago è doveroso fare da tramite fra istituzioni e realtà lavorative.  Invitiamo pertanto le organizzazioni sindacali   a rivedere la decisione di dichiarare questo sciopero di due giorni    con l’impegno di dare, da parte nostra,  massimo risalto alle loro istanze,  attraverso i media e inoltrare alle autorità competenti tutte le  richieste dei lavoratori che sicuramente sono finalizzate a migliorare la qualità del loro  lavoro e di conseguenza a  garantire migliori servizi per quanti viaggiano sui mezzi marittimi.  I disagi e le necessità ci sentiamo di subirle tutti insieme e pertanto a sostenerci a vicenda”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMafia: ‘Messina Denaro in via D’Amelio’.Verifiche audio Riina
Articolo successivoA Palermo un emissario di Cosa nostra americana, 10 arresti