Mafia: morto Giordano, fu presidente maxiprocesso

540

Aveva 93 anni, accettò di presiedere Corte dopo rifiuto colleghi

Foto antimafiaduemila.it

Palermo. E’ morto a Palermo Alfonso Giordano, magistrato, 93 anni. E’ stato il presidente della corte d’assise che celebrò il maxiprocesso, primo atto d’accusa alla Cupola di Cosa nostra istruito da Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Ne dà notizia il figlio Stefano, avvocato penalista.

Giordano, che all’epoca del ‘maxi’ era giudice civile, accettò di presiedere la corte dopo il rifiuto di diversi colleghi.

Giuordano fu anche commissario straordinario al Comune di Trapani dal maggio al nocmbre 2001 dopo l’arresto dell’allora sindaco Nino Laudicina

(ANSA).

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteL’abbeveratoio e i rifiuti, una storia che deve finire VIDEO
Articolo successivoFratel Biagio: “mi ritiro nella montagna in preghiera e in digiuno a pane e acqua”