Carcere Termini Imerese. Sindacati, “cancellati diritti sindacali”

397

“Mentre nel paese le carceri si incendiano per le proteste dei detenuti, a Termini Imerese l’amministrazione penitenziaria cancella le conquiste sindacali.”

Queste parole dei Segretari Regionali della Sicilia di Sappe (Calogero Navarra) UILPA Polizia Penitenziaria (Gioacchino Veneziano) Fns Cisl (Domenico Ballotta) Fp Cgil (Alfio Giurato) che giorno 14 luglio dalle ore 10.00 saranno presenti davanti il carcere di Termini Imerese a supportare la manifestazione indetta dalle Segreterie Territoriali.

“Quello che sta accadendo a Termini Imerese – commentano i leader regionali dei sindacati di Polizia Penitenziaria- non è altro che la fotocopia delle relazioni sindacali in Sicilia, dove i diritti dei lavoratori sono diventanti optional.”

“Noi, – chiosano i sindacalisti di Sappe- UilPA Polizia Penitenziaria – Fns Cisl – Fp Cgil – non ci stiamo a vedere gestioni autoritarie, ed infatti il personale di Polizia Penitenziaria è amareggiato dagli atteggiamenti che rasentano la provocazione.”

“Purtroppo – insistono i rappresentanti sindacali regionali – anche il Provveditore Regionale d.ssa Cinzia Calandrino, sta contribuendo affinché il sistema carceri in Sicilia crolli definitivamente, considerato che non ha voluto aprire il tavolo del raffreddamento dei conflitti previsto dal contratto per i fatti di Termini Imerese, costringendo le sigle a scendere in piazza”.

“Quando si arriva a questo punto, – concludono Calogero Navarra, Gioacchino Veneziano, Domenico Ballotta, Alfio Giurato – le cose sono due: o non si capisce oppure non si vuole capire che con il clima attuale all’interno della carceri, violare le conquiste sindacali dei Poliziotti è un fatto di una gravità enorme, e le responsabilità ricadranno sull’amministrazione che a tutti i livelli permette di calpestare le norme contrattuali.”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMafia: difesa chiede assoluzione ex sottosegretario D’Alì
Articolo successivoL’abbeveratoio e i rifiuti, una storia che deve finire VIDEO