La mensa scolastica ad una ditta esterna: pubblicato l’avviso

199

La mensa scolastica ad una ditta esterna: pubblicato l’avviso per il servizio di preparazione pasti a circa 200 bambini delle materne ed elementari. Le ditte interessate devono presentare l’istanza entro il 31 luglio alle ore 12.

foto dal web

Affidare il servizio mensa scolastica ad una ditta specializzata esterna per le crescenti richieste delle famiglie: l’amministrazione comunale programma per il prossimo anno l’attività di refettorio per circa 200 bambini delle scuole dell’infanzia e primaria (materne ed elementari) in considerazione della crescente richiesta di usufruire del servizio.

Già pubblicato un avviso aperto per l’affidamento del servizio che riguarda la preparazione, il trasporto e la distribuzione dei pasti pronti per la mensa scolastica nei plessi scolastici Crispi, Don Bosco e Falcone ‐Borsellino.

Le ditte interessate alla manifestazione d’interesse, entro il 31 luglio alle ore 12, dovranno far pervenire in busta chiusa la proposta del prezzo richiesto per singolo pasto: il menù giornaliero per un numero medio di 200 alunni prevede, infatti, secondo le indicazioni dell’ASP, l’alternanza di un pasto completo adatto ai piccoli delle scuole, con primo, secondo e contorno, frutta, bocconcino e acqua.

«Anteponendo a tutto la qualità del servizio, lo scopo dell’esternalizzazione è quello di garantirlo e migliorarlo con maggiore attenzione e puntualità soddisfacendo le annuali richieste crescenti delle famiglie che intendono usufruire della mensa e -spiegano il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore Giuseppe Cruciata-sia per i costi che per gli spazi ridotti delle cucine, non possiamo soddisfarle. L’esternalizzazione consentirà anche di pesare solo in parte sulle casse comunali e consentirà, altresì, di tenere maggiormente sotto controllo i mancati pagamenti che annualmente si registrano. Il Comune, chiaramente, continuerebbe a farsi carico degli alunni segnalati dai Servizi Sociali che necessitano di nostre particolari attenzioni».

L’istanza di partecipazione alla manifestazione d’interesse dovrà essere spedita in busta chiusa mediante raccomandata con ricevuta di ritorno all’ufficio Pubblica Istruzione del Comune di Castellammare del Golfo, corso B. Mattarella n. 24.  L’affidamento avverrà tramite MEPA (bando ristorazione scolastica) in forma competitiva (procedura negoziata) tra non meno di 5 ditte che manifesteranno interesse all’avviso esplorativo pubblicato. Il criterio di aggiudicazione prescelto è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

L’avviso è consultabile sul sito del Comune all’indirizzo www.comune.castellammare.tp.it. Per chiarimenti ed informazioni si può inviare e-mail all’indirizzo pubblicaistruzione@comune.castellammare.tp.it, o rivolgersi all’ufficio Pubblica Istruzione al numero 0924 592 302, dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 12 (Cassarà Vincenza).

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePaceco, approvato il Piano Economico Finanziario per la Tari 2021
Articolo successivoMafia: chiesti 7 anni e 4 mesi per ex sen D’Alì