Sequestrata officina abusiva, sanzioni per oltre 5 mila euro

2497

Nei giorni scorsi, nell’ambito del dispositivo di contrasto dell’abusivismo commerciale disposto dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Palermo, i Finanzieri del 2° Nucleo Operativo Metropolitano del Gruppo di Palermo hanno individuato un’officina meccanica che operava senza alcuna autorizzazione prevista dalla legge.

In particolare, nell’ambito delle attività di controllo del territorio, le Fiamme Gialle hanno effettuato un accesso presso un’officina meccanica ubicata in via Montegrappa rinvenendo al suo interno una serie di attrezzature (ponti sollevatori, compressore, crick mobili, parete con chiavi da lavoro, carrello attrezzi, gruetta sollevatrice), utili per lo svolgimento dell’attività di riparazioni meccaniche.

Il titolare dell’officina non è stato in grado di esibire alcuna licenza o autorizzazione all’esercizio dell’attività. Inoltre, dagli accertamenti immediatamente svolti, lo stesso è risultato sprovvisto anche di partita IVA.

Pertanto, i militari operanti hanno segnalato il meccanico abusivo alla locale Camera di Commercio per la mancata l’iscrizione nel Registro delle Imprese esercenti attività di autoriparazione previsto dall’art. 2 della Legge 122/1992 (Disposizioni in materia di sicurezza della circolazione stradale e disciplina dell’attività di autoriparazione) che prevede, oltre al sequestro dei locali e delle attrezzature ivi contenute, l’irrogazione di una sanzione pecuniaria che va da un minimo di €. 5.164 a un massimo di €. 15.493.

L’operazione rientra tra i compiti istituzionali propri della Guardia di Finanza quale polizia economico – finanziaria costantemente impegnata alla repressione delle attività commerciali abusive e a tutela dell’economia sana.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteOperazione antimafia “Bella Vita”, perquisizioni ed arresti
Articolo successivoTrapani. Scoperto con varie dosi di eroina