Ordigno bellico nelle acque di Triscina: le raccomandazioni delle autorità

666

La Capitaneria di Porto e Guardia Costiera di Mazara del Vallo rende noto la “Presenza di un presunto ordigno bellico di forma cilindrica (lunghezza 20/30 cm e circonferenza 10 cm circa) nelle acque antistanti le strade n. 75 e n. 77 in località Triscina del Comune di Castelvetrano”.

CASTELVETRANO Su segnalazione giunta da un bagnante – si legge in una nota stampa – risulta che nello specchio acqueo antistante le strade n. 75 e n. 77 in località Triscina del Comune di Castelvetrano, e precisamente a circa 100 metri dalla battigia e ad una profondità di circa 2,5/3 metri, è presente un presunto ordigno bellico sommerso, di forma cilindrica, di circa 20/30 cm ed una circonferenza di circa 10 cm.

Si raccomanda ai fruitori dell’arenile nella località Triscina del Comune di Castelvetrano nonché dello specchio acqueo prospiciente le strade n. 75 e n. 77, dovranno prestare la massima attenzione mantenendosi prudenzialmente ad almeno 10 (dieci) metri dal punto ove vi è l’oggetto non identificato, adottando ogni utile cautela suggerita dalla buona perizia per evitare danni a persone o cose. Inoltre, i fruitori dello specchio acqueo dovranno tenere in dovuto conto il mutevole stato dei luoghi in considerazione dell’esposizione alle forti mareggiate della zona di mare interessata, in occasione di condizioni meteo-marine avverse, che potrà eventualmente incidere sull’esatta individuazione dei fattori di pericolo.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteDroga nel palermitano: arrestati padre e figlio a Cinisi e un ventenne a Capaci
Articolo successivoIncidente mortale sull’A29 nei pressi dello svincolo di Castellammare del Golfo: due le vittime