“Cutrara”, il pm chiede la condanna del sindaco Rizzo

5212

Clan mafioso Castellammare del Golfo: richieste pene severe a oltre 100 anni di carcere. A rischiare la condanna anche per l’ex presidente del Consiglio comunale di Trapani Di Bono

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Questa mattina davanti al GUP del Tribunale di Palermo Dott.ssa Annalisa Tesoriere, i pm Dott. Gianluca De Leo e Dott.ssa Francesca Dessì hanno chiesto le condanne per gli imputati dell’indagine antimafia denominata “Cutrara”. Al termine della requisitoria la Procura ha chiesto le pene per gli imputati che hanno scelto il rito abbreviato: chiesti 6 anni per Diego Angileri, 4 anni e 6 mesi per Francesco Di Bono, 12 anni per Domingo Camillo, 10 anni e 8 mesi per La Sala Daniele, 20 anni per Mercadante Salvatore, 8 anni e 10 mesi per Mulè Gaspare Maurizio, 20 anni per Sabella Antonino, 10 anni per Stabile Francesco, 12 anni per Valenti Carlo, 6 anni e 8 mesi per Virga Francesco e 2 anni per il Sindaco di Castellammare del Golfo Nicolò Rizzo.

Nell’udienza di oggi hanno concluso anche le parti civili ammesse al processo, nello specifico il Comune di Castellammare del Golfo, l’Associazione Antiracket e Antiusura Alcamese, l’Associazione Antiracket di Trapani, dell’Associazione Codici e dell’Associazione Castello Libero Ets.

Nelle prossime udienze, giù a partire dal prossimo 4 luglio, concluderanno le difese degli imputati. La sentenza è attesa per il mese di settembre. Intanto è partito a Trapani il processo per gli imputati che hanno scelto il rito ordinario, tra cui il boss al centro dell’operazione antimafia Francesco Tempesta Domingo.

L’indagine, che ha portato 21 indagati a vario titolo, è stata portata a termine nel giugno scorso dai Carabinieri del Reparto Operativo provinciale su disposizione della Procura antimafia di Palermo, pm Gianluca De Leo e Francesca Dessì. L’inchiesta permise di mettere in luce il ritorno di don Ciccio Tempesta, tornato libero nel 2015 dopo una lunga detenzione e un paio di condanne per mafia, a capo della famiglia mafiosa di Castellammare del Golfo.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTrapani: controlli a tappeto dei Carabinieri denunce e rinvenimento droga tra le siepi
Articolo successivoMafia: Cassazione, no a obbligo dimora per ex senatore D’Alì