Semina il panico in centro: tunisino arrestato dalla Polizia di Stato a Trapani

462

A bordo di uno scooter con telaio contraffatto, voleva passare a tutti i costi in una zona interdetta alla circolazione, il magrebino, che, dopo aver seminato il panico nel centro storico di Trapani, è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile e delle Volanti della Questura di Trapani, la notte di domenica scorsa.

Il venticinquenne, di origini tunisine, con diversi precedenti di polizia, con prepotenza ha cercato di farsi largo tra gli avventori di un locale del centro storico e dinanzi alla reazione di alcuni di loro, non ha esitato ad estrarre un coltello, minacciando tutti i presenti.

In seguito, dopo essersi armato anche di una bottiglia in vetro spaccata, ha reiterato le minacce, fino all’arrivo delle volanti.

Alla vista degli operatori di polizia, il magrebino si è poi dato alla fuga, ma, tallonato dai poliziotti ha abbandonato lo scooter, fuggendo a piedi.

Raggiunto da alcuni operatori, dopo aver opposto resistenza e ferito anche uno degli agenti, è stato finalmente bloccato ed arrestato con l’accusa di minacce e lesioni aggravate a pubblico ufficiale.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRinnovato il Consiglio dell’Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori in Provincia di Trapani
Articolo successivoValderice: affidamento in prova ai servizi sociali. Prova non superata 23enne torna ai domiciliari