“Premio Pari opportunità di genere”. Rula Jebreal: “Non parlo mai di me, ma di noi”

657
In collaborazione con Arcidonna è stato consegnato sabato sera il primo “Premio Pari opportunità di genere Città di Castellammare del Golfo” alla giornalista Rula Jebreal, attivista in favore dei diritti umani, contro le discriminazioni di genere e contro la violenza sulle donne.
Il premio conferito dal sindaco Nicolò Rizzo presso il Centro nautico Eolo, in contrada Cerri, alla calamarina di Castellammare del Golfo, dove si è svolto l’incontro con la giornalista. Allo stesso tempo il Sindaco ha voluto consegnare una targa riconoscimento anche il suo portavoce Annalisa Ferrante per la grande mole di lavoro svolta accanto all’istituzione locale.
L’incontro è stato organizzato dall’Inner Wheel Palermo Normanna e dal Pool antiviolenza e per la legalità.
Naturalmente parole di elogio e soddisfazione da parte del Sindaco Rizzo, che ha ringraziato la giornalista per la presenza e principalmente per quello che fa per il mondo intero, “lo posso dire dal profondo del cuore”.
Si è sentito forte il senso di comunità oltre gli steccati che fa da siero contro le discriminazioni e le violenze sulle donne e non solo. Tutto questo è stato evidente anche da un passaggio dell’intervento di Rula Jebreal: “Per fare giustizia lo dobbiamo fare tutti insieme, non parlo mia di me ma di noi”. Poi la stessa giornalista ha raccontato che tante sono le storie di discriminazione nel mondo ed ha riferito di sue esperienze dirette: in Italia non ha mai avuto la sensazione di avere la vita minacciata, invece al contrario in Medioriente e negli Stati Uniti ha avuto questa sensazione.
Le foto:
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteDeputato aggredito in piazza
Articolo successivoAddio ad Erina, donna di cultura, ma principalmente persona schietta e mai banale