Percorso di manifestazioni in ricordo della figura di Sebastiano Bonfiglio

443

Questa ch’io farò non è una commemorazione, ma una celebrazione. Si commemorano coloro le cui opere e azioni non esercitano più nessuna efficace influenza sulla vita degli uomini, mentre si celebrano le azioni e le opere di coloro la cui vita è stata un fulgido esempio di devozione ai nobili ideali di fratellanza, giustizia e libertà

Così si esprimeva il prof. Natale Orobello nel discorso celebrativo alla inaugurazione del mezzo busto bronzeo a Sebastiano Bonfiglio, il 10 giugno del 1957 nella ricorrenza del 35° Anniversario del suo sacrificio.

Ieri, 10 giugno 2021, nella Sala Consiliare del Comune di Valderice, adeguatamente allestita per l’occasione, il Sindaco di Valderice dott. Francesco Stabile, Presidente dell’Unione Comuni Elimo Ericini con la collaborazione del Comitato “Celebrazioni per il Centenario della morte di Sebastiano Bonfiglio”, ha riunito tutti i sindaci (erano presenti i sindaci di Buseto Palizzolo, Custonaci, Erice e Paceco), al fine di condividere un percorso di manifestazioni in ricordo della figura di Sebastiano Bonfiglio, quale rappresentate illustre del territorio dell’Agro-Ericino.

Dopo il saluto iniziale e di benvenuto del Sindaco di Valderice ha preso la parola il prof. Gaetano Coppola, segretario organizzativo del Comitato, che ha tratteggiato a grandi linee il programma che si vorrà realizzare da qui al 10 giugno del prossimo anno.

“Saranno organizzati, da settembre prossimo fino a maggio 2022, convegni itineranti ed incontri culturali nei vari comuni, dove verrà approfondita ed esaminata la figura di Sebastiano Bonfiglio sotto l’aspetto politico, sindacale, sociale, il suo rapporto con il mondo del lavoro, con quello scolastico, con il problema meridionale e con la questione femminile”.

“Dall’inizio del prossimo anno scolastico verranno programmati incontri tenuti dai componenti il nostro comitato storico scientifico con le scolaresche del territorio, e sarà bandito un concorso scolastico teso a ricordare la figura del politico valdericino che ha sacrificato la propria vita per la piena attuazione dei valori democratici e dei principi di giustizia sociale e di crescita civile, culturale, sociale ed economica del suo Paese”.

“Durante la settimana che andrà dal 7 al 12 giugno 2022 saranno proiettati nei vari comuni dell’hinterland tre film (Il giorno di San Sebastiano di Pasquale Scimeca, 1893.L’inchiesta e La storia vergognosa di Nella Condorelli) e presentati due libri: “Fame di terra e sete di libertà – Racconto dell’epopea delle lotte contadine nei feudi di Trapani. La rivoluzione liberale fatta dai proletari e dagli intellettuali” dell’avv. Nino Marino e la riedizione di “Sebastiano Bonfiglio – Biografia e testimonianze” del prof. Salvatore Costanza”.

“Il 10 giugno 2022 alla presenza di autorità civili, militari, religiose, studenti e cittadini sarà celebrato, presso i luoghi della memoria, l’Anniversario dell’eccidio”

“Speriamo di poter allestire anche qualche spettacolo teatrale e musicale ma soprattutto speriamo di poter organizzare, per domenica 12 giugno, la rievocazione storica della Festa del 1° Maggio che veniva organizzata a Valderice qualche anno fa”.

Negli interventi che si sono susseguiti tutti i sindaci hanno manifestato totale collaborazione e piena condivisione al programma impegnandosi a supportare con le risorse necessarie la realizzazione del progetto, stessa collaborazione è stata manifestata dal sindaco del comune di Trapani, assente per motivi istituzionali.

I saluti finali sono stati affidati al Presidente del Comitato organizzatore Giuseppe Coppola.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteL’Orchestra sinfonica siciliana all’Arena delle Rose di Castellammare del Golfo
Articolo successivoRosario Ferracane diacono, l’ordinazione domani in Cattedrale