Approvata la Mozione del Consigliere Barracco per l’istituzione del SUE Sportello Unico Attività Edilizie

294

Nella seduta dello scorso 3 giugno del Consiglio dei Comuni elimo-ericini, è stata approvata a maggioranza la mozione presentata dal consigliere comunale ericino del MoVimento 5 Stelle, Alessandro Barracco, che istituisce, in senso all’Unione dei Comuni elimo-ericini, lo Sportello Unico per l’Edilizia (SUE).

Un passo importante che, coerentemente con lo Statuto dell’Unione, conferma le finalità di questo Ente locale autonomo, cioè migliorare e ottimizzare la qualità dei servizi erogati dai singoli Comuni e ottimizzare le risorse economico-finanziarie, umane e strumentali, esercitandole in forma unificata.

Il SUE, la cui istituzione obbligatoria è prevista dal DPR 380/2001 – e che ad oggi nessuno dei sei Comuni dell’Unione ha attivato – verrà istituito gradualmente e prevederà un unico portale informatico di accesso attraverso il quale i Tecnici e i cittadini interessati ad attività edilizia interagiranno con le pubbliche amministrazioni e, ove occorra, con le altre amministrazioni tenute a pronunciarsi in ordine all’intervento edilizio oggetto della richiesta di permesso o denuncia di inizio attività. Le pratiche edilizie verranno istruite sempre dai relativi Comuni ma la gestione documentale, dematerializzata, sarà unificata. In seguito sarà istituita una unità apposita, come avviene per il SUAP, con personale apposito, magari facendo ricorso al personale di prossima assunzione tramite il c.d. Concorso per 2800 assunzioni al Sud.

Ringrazio i colleghi Consiglieri che hanno votato favorevolmente la mozione e che, in modo lungimirante e sensibili al concetto della cooperazione e condivisione, che anima del resto l’Unione al punto da essere inciso nell’Atto fondativo e statutario, ne hanno riconosciuto i termini propositivi e sinergici. Il SUE unificato permetterà al professionista di inoltrare la documentazione edilizia ad all’unico portale di accesso, ma con riferimento al Comune di interesse, in via digitale ottenendo una risposta unica e tempestiva in luogo di tutte le pubbliche amministrazioni, comunque coinvolte nel procedimento, snellendo l’iter e garantendo un grande risparmio di tempo, energie e risorse umane.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteHub vaccinale Alcamo. Giovani vogliosi di ritornare alla normalità
Articolo successivo207° annuale della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri. Un anno denso di ricorrenze