Pantelleria. I Carabinieri arrestano un 50enne: aveva aggredito e perseguitato l’ex convivente

359

I Carabinieri della Stazione di Pantelleria hanno arrestato un 50enne di origini rumene ma da anni residente sull’isola, con precedenti di polizia. Per lui le accuse sono di atti persecutori, maltrattamenti contro conviventi e lesioni personali nei confronti della donna con cui aveva avuto in passato una relazione sentimentale.

In particolare, la donna, stanca delle continue umiliazioni, minacce e violenze subite nel corso degli anni e mai denunciate per paura, aveva posto fine alla relazione con l’uomo già da alcuni mesi. Quest’ultimo, tuttavia, aveva iniziato a perseguitarla e a minacciarla tanto che la donna ha iniziato a temere per la propria incolumità ed ha modificare le proprie abitudini, compresi gli orari di lavoro.

Al termine dell’ennesima aggressione, consistita in pugni, spintoni e schiaffi, la donna ha trovato il coraggio di chiamare i Carabinieri che si sono messi immediatamente sulle tracce dell’uomo. Data la gravità della situazione e il pericoloso ripetersi nel tempo dei maltrattamenti, in conclusione degli accertamenti del caso e delle formalità di rito, il 50enne è stato dichiarato in stato di arresto.

Nel frattempo, la vittima è affidata alle cure del personale sanitario del locale Pronto Soccorso dove le sono stati diagnosticati trauma cranico e facciale, ematomi ed escoriazioni diffuse.

Nella giornata di ieri, si è celebrata l’udienza di convalida nel corso della quale l’Autorità Giudiziaria ha sottoposto l’uomo alla misura del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteNuovo Bando per lo Stadio Polisportivo Provinciale
Articolo successivoCastellammare, assolto in appello imprenditore accusato di corruzione