Cerami sul rogo Monte Bonifato: “L’On. Lombardo ha rilasciato una dichiarazione con diverse informazioni fuorvianti e incomplete””

1036

Il Commissario straordinario del LCC di Trapani, Dott. Raimondo Cerami, in un comunicato interviene sul rogo che ha interessato il Monte Bonifato di Alcamo il 23 maggio, in particolare Cerami sottolinea che l’On. Lombardo in un articolo pubblicato dalla nostra testata “ha rilasciato una dichiarazione che contiene diverse informazioni fuorvianti e incomplete sull’incendio”. Così lo stesso Commissario Straordinario precisa che “l’incendio ha avuto origine e si è propagato in un quartiere cittadino dalle pendici del monte Bonifato, lontano dai confini della RNO Bosco d’Alcamo, di cui il Libero Consorzio Comunale di Trapani è Ente Gestore”.

Sulla questione abbiamo sentito chi ha operato sul campo, cioé i forestali, che ci hanno dato notizia che il fuoco non è entrato nella Riserva, ma è stato fermato, grazie all’operato dei forestali e volontari dello stesso corpo, in prossimità della stessa, cioé nella pre-riserva.

Ritornando al comunicato del Libero Consorzio dei Comuni di Trapani, Cerami parla anche della possibile causa, o meglio afferma che “allo stato non si può escludere che l’origine dell’incendio sia stata dovuta ad un’azione incauta di bruciature di ramaglie che abbia causato il divamparsi dell’incendio, causando panico tra i residenti non senza reali danni”.

Nello stesso si rimarca il ruolo di chi “Fino a tarda notte” cioè “le squadre di pronto intervento” che “hanno lavorato per impedire gravi danni ai villini, salvaguardando l’incolumità delle persone e delle cose. Solo il forte vento non ha impedito di bruciare alcuni terreni incolti all’inizio perimetrale della pre-riserva”.

Infine rivolgendosi anche all’On. Lombardo, conclude Cerami: “Si rende comunque noto che già da 5 anni esiste una Convenzione tra il Libero Consorzio comunale di Trapani, il Comune di Alcamo e il Dipartimento dello Sviluppo Rurale, che prevede la realizzazione d’interventi per i viali tagliafuoco e per la tutela dell’ecosistema boschivo che annualmente coprono una superficie totale di ettari 107.50.94”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMorti sul lavoro: I sindacati degli edili in piazza con un flash mob per dire Basta morti sul lavoro
Articolo successivoAlcuni casi di positività tra il personale della Nino Castiglione di Erice
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.