Maria Ausiliatrice, una festa diversa in un mondo diverso. La musica e la tecnologia per il messaggio cristiano VIDEO

5727

In periodo di pandemia naturalmente non poteva essere organizzata una festa come da “tradizione”, ma le difficoltà hanno creato qualcosa di altrettanto bello e particolare

La Festa in onore di Maria Ausiliatrice in periodo di pandemia non solo non si è impoverita di iniziative, visto la situazione emergenza sanitaria, anzi si è arricchita sia dal punto di vista interiore, le preghiere di sicuro hanno avuto come oggetto principale la voglia di rivivere la normalità, dal punto di vista visivo con eventi che hanno messo in evidenza una grande partecipazione e infine l’utilizzo della tecnologia per arrivare a tutti, in particolare si è messa in evidenza il binomio musica e video.

La “Processione”

Domani nel cortile dell’Oratorio la Santa Messa Solenne. Animano tutti i gruppi dell’opera salesiana. L’atto di affidamento con canto “Oh Maria Vergine Potente” animato dal coro Joyful P.O.P.

Musica e tecnologia al servizio del messaggio cristiano

In occasione della Novena a Maria Ausiliatrice 2021, è arrivata, per uno dei gruppi dell’Oratorio salesiano di Alcamo, il coro Joyful P.O.P., una proposta: l’esecuzione del “Oh Maria Vergine Potente”, che è stato trasmesso durante la preghiera della Novena guidata dal Rettor Maggiore. Si può immaginare l’emozione e il senso di responsabilità che è scaturito da questa proposta, così abbiamo intervistato alcuni dei protagonisti: Chiara Raneri – direttore del coro, Mario Impellizzeri – corista, Giuseppe Adamo – corista, Don Luigi Perrelli direttore della Casa salesiana di Alcamo e Orazio Moschetti SdB, nonché videomaker.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIl vescovo Nino Raspanti positivo al Covid. “Sto bene finora”
Articolo successivoLa mafia si sconfigge facendo memoria, cultura e rete VIDEO
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.