Nominato il Consiglio d’amministrazione del Convitto audiofonolesi di Marsala 

475

Soddisfazione della Uil Trapani. Tumbarello: “Adesso si potrà superare l’impasse e rilanciare la struttura” 

MARSALA. “Finalmente il Convitto per audiofonolesi di Marsala avrà il suo Consiglio d’amministrazione. In questo modo si potrà superare la gestione commissariale e gettare le basi per la riorganizzazione e il rilancio della struttura”.

Lo rendono noto il segretario generale Uil e Uil scuola Trapani Eugenio Tumbarello e Giuseppe Termini, che esprimono soddisfazione per la redazione del decreto dell’Assessore regionale all’Istruzione Roberto Lagalla che a breve verrà pubblicato su Gazzetta ufficiale.

“La Uil – aggiunge – ritiene che per la specificità del convitto vada presa in considerazione la possibilità di far tornare all’autonomia la struttura marsalese. Per altro, non si è mai compreso per quale ragione e in base a quali parametri tale struttura sia stata dichiarata sottodimensionata. La Uil proporrà per il nuovo piano di dimensionamento l’autonomia del convitto con la restituzione del dirigente scolastico e del Dsga, in modo tale che si possa determinare il necessario equilibrio per il rilancio definitivo del convitto”.

Nei giorni scorsi Tumbarello e il segretario Uil Scuola Fulvio Marino sono stati ricevuti dal vicesindaco di Marsala Paolo Ruggeri e dall’assessore alla Pubblica istruzione Antonella Coppola per un confronto sul tema e sulle possibili azioni da intraprendere nell’interesse di fruitori, famiglie, lavoratori e del territorio. Un nuovo incontro verrà programmato a breve.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLibia, Pignatone (M5S): “Dialogo diplomatico per lavoro in sicurezza dei pescatori siciliani”
Articolo successivoMunicipio in viola per la Giornata della Fibromialgia a Paceco. Anche a Trapani Palazzo Cavarretta diventa viola