Libia, Pignatone (M5S): “Dialogo diplomatico per lavoro in sicurezza dei pescatori siciliani”

211

ROMA. “Ciò che sta vivendo, in questo periodo soprattutto, la marineria di Mazara del Vallo merita non solo attenzione ma risposte chiare e il più immediate possibili. Rinnovo tutta la mia vicinanza alla comunità mazarese, ringrazio il ministro Di Maio per il complicato lavoro diplomatico che a lungo termine potrà portare risultati duraturi, su cui però serve l’avallo e la collaborazione dell’Unione europea. Nel breve periodo, una soluzione per poter permettere ai pescatori siciliani di poter lavorare in sicurezza può essere quella delle cooperative a doppia bandiera che hanno dato risultati in altre zone contese. Una soluzione parziale ma fattibile e concreta”. È il commento del deputato Dedalo Pignatone, esponente M5S in commissione Agricoltura e Pesca a margine dell’audizione del sindaco di Mazara del Vallo, Salvatore Quirici, sulle vicende che hanno coinvolto i pescatori siciliani a largo della Libia.

“Alla marineria mazarese servono aiuti e per questo solleciterò l’emanazione del decreto attuativo che possa distribuire i fondi, pari a 500mila di euro, che abbiamo stanziato nel Dl Ristori per il riconoscimento di misure di sostegno per i familiari del personale imbarcato posto sotto sequestro” conclude.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Marsala città che legge”. L’assessore Coppola partecipa all’incontro con lo scrittore Enrico Galiano
Articolo successivoNominato il Consiglio d’amministrazione del Convitto audiofonolesi di Marsala