Nuovi accertamenti sulla scomparsa di Denise Pipitone: ispezione in abitazione

971

La procura di Marsala ha disposto nuovi accertamenti sulla scomparsa di Denise Pipitone per verificare delle rivelazioni emerse in questi giorni. Questa mattina è circolata anche la notizia che gli investigatori fossero a caccia di lavori in muratura sospetti all’interno dell’abitazione in cui abitava Anna Corona, madre della sorellastra Jessica Pulizzi ed ex moglie del padre della bimba sparita da Mazara del Vallo l’1 settembre 2004.

Ma nel pomeriggio fonti investigative di Marsala hanno precisato che non sono in atto ricerche del corpo di Denise. L’indiscrezione era emersa nel corso della trasmissione di Rai 2 “Ore 14” alla quale stavano partecipando anche la mamma, Piera Maggio, e il suo avvocato Giacomo Frazzitta. E’ stato proprio quest’ultimo, nel corso della trasmissione, a rendere noto di avere ricevuto un link con la pubblicazione dell’indiscrezione che non ha però trovato alcuna conferma ufficiale da parte della Procura. Il legale ha stigmatizzato la fuga di notizie, mentre la mamma di Denise, visibilmente provata, ha chiesto di abbandonare la trasmissione.

In corso l’ispezione dei carabinieri della Scientifica nell’abitazione di via Pirandello 55, a Mazara del Vallo, che fu in uso ad Anna Corona, l’ex moglie di Pietro Pulizzi, papà biologico della piccola Denise. L’edificio è disabitato da tempo. L’unica nota ufficiale sulla perquisizione dice che il sopralluogo, è stato disposto dalla Procura di Marsala “per verificare lo stato dei luoghi e se sono stati effettuati lavori edili”. In particolare i carabinieri hanno controllato una botola che si trova in uno dei due garage al pianterreno dell’edificio, che ha due elevazioni.

Fonte gds.it

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMacabra segnalazione
Articolo successivoGli aggiornamenti del 5 maggio sul coronavirus nel trapanese: 879 positivi