Marittimi. Base Riformista (PD): “Sia riconosciuto come lavoro usurante”

294

“E’ vergognoso che un lavoro tanto usurante come quello del marittimo, del pescatore, non sia riconosciuto come tale”. Così si è espressa Base Riformista in riferimento al lavoro svolto dai marittimi, e in più ha affermato: “È imprescindibile riconoscere ai lavoratori marittimi il coefficiente del lavoro usurante a livello previdenziale”.
“La scomparsa di un marittimo siciliano a causa di un malore a bordo al largo delle acque di Cipro, non solo ci porta a solidarizzare con la famiglia ma a porci ulteriori domande e lecite considerazioni.
Cogliamo l’occasione grazie all’intervento dell’On. Carmelo Miceli, che si è impegnato a stimolare la sensibilità del Governo e della maggioranza affinché possano essere riviste e semplificate le norme previdenziali sul lavoro marittimo.
Così in una nota Paolo Amenta coordinatore regionale Base Riformista Sicilia”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLa DIA confisca società e beni immobili, valore di oltre 20 milioni, ad imprenditore Frascati VIDEO
Articolo successivoTrapani, Torre campanaria del complesso San Domenico: al via restauro e risanamento