Mazara, operazione antidroga: un arresto per detenzione ai fini di spaccio di cocaina e marijuana

457

MAZARA DEL VALLO. Nella tarda mattinata del 23 Aprile 2021, nell’ambito di mirate attività di prevenzione generale e controllo del territorio nella zona periferica di Mazara del Vallo, i poliziotti della Squadra Pegaso della Sezione Investigativa del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Mazara del Vallo, hanno proceduto ad effettuare una perquisizione domiciliare e personale, a carico del mazarese G.G.,  di 35 anni, con precedenti in materia di reati concernenti le sostanze stupefacenti.

Nello specifico, da diversi giorni venivano attenzionate alcune zone periferiche della Città, tra cui Contrada Tonnarella, ove erano stati notati numerosi movimenti sospetti di soggetti, specie nelle ore serali e notturne, tali da indurre a ritenere che ivi potesse svolgersi una massiccia attività di spaccio di sostanze stupefacenti.

Pertanto, è stato predisposto un mirato servizio di appostamento ed osservazione.

In tale ottica, nella mattinata del 21 Aprile, i poliziotti hanno proceduto a controllare G.G., nel momento in cui si accingeva ad uscire dalla propria abitazione e salire a bordo della propria autovettura.

La perquisizione personale, estesa anche al mezzo di trasporto ed alla sua abitazione dava esito positivo in quanto ha permesso di rinvenire e sequestrare circa 4 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, circa 3 grammi di marijuana, tutte confezionate in dosi, una somma di denaro in banconote di piccolo taglio pari a 10.045,00 euro, ritenuta provento dell’attività di spaccio, due bilancini di precisione e materiale idoneo al confezionamento delle dosi.

Conseguentemente, G. G. veniva tratto in arresto in flagranza per il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina e marijuana.

Come da disposizioni del P.M. di turno, G.G. è stato condotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, a disposizione dell’A.G. che, nella mattinata del 24.04.2021, convalidava l’arresto e applicava nei confronti dell’indagato la misura cautelare dell’Obbligo di dimora nel Comune di Mazara del Vallo con divieto di uscita dal domicilio nelle ore serali e notturne.

Inoltre G.G., sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza con scadenza nel maggio del 2022, è stato deferito anche per il reato di violazione degli obblighi inerenti la suddetta misura.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCastellammare, il Consiglio Comunale “archivia” l’impianto di cremazione
Articolo successivoRiapre il supermercato