Trapani. Minaccia passanti e carabinieri con una bottiglia di vetro

752

I Carabinieri della Compagnia di Trapani hanno arrestato un cittadino straniero di 21 anni per i reati di minaccia aggravata e resistenza a Pubblico Ufficiale.

In particolare, alcuni cittadini avevano segnalato al 112 la presenza in Piazza Martiri d’Ungheria di un uomo che, dopo aver frantumato una bottiglia in vetro, aveva riposto il collo della stessa nella tasca del proprio giubbotto. Il personale dell’Arma ha immediatamente raggiunto il luogo indicato in cui si trovava ancora la persona segnalata, un 21enne straniero ma regolare sul territorio nazionale, già noto alle forze di polizia per numerose vicende giudiziarie.

L’uomo, all’arrivo dei Carabinieri, ha estratto dalla tasca la bottiglia di vetro rotta brandendola contro i militari per non farli avvicinare, il tutto accompagnato da frasi minacciose e ingiuriose rivolte contro chiunque passasse nelle vicinanze.

I Carabinieri, con fermezza e cautela, dopo una lunga trattativa sono riusciti a convincere l’uomo ha desistere dal suoi intento facendogli posare a terra l’arma impropria che agitava. A quel punto lo hanno immobilizzato e arrestato.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMorra: “I rapporti tra criminalità organizzata e logge massoniche, ambito che presenta scenari tutti da investigare”
Articolo successivoTrapani, arrestato dalla Finanza corriere della droga proveniente da Partinico